Enel X Pay: quanto costa e come funziona

I sistemi di pagamento digitali sono ancora in espansione, sia per quanto riguarda le tipologie che per le alternative accessibili. Tra le possibili soluzioni troviamo anche Enel X Pay, un conto elettronico al quale è collegata una carta prepagata. Conto e carta vengono gestiti in modo semplice tramite app, il cui download rappresenta anche il primo step per aprire il conto e richiedere la carta.

logo enelx pay

Che cosa permette di fare?

Per la precisione quando si apre un conto Enel X Pay si ottiene una carta prepagata Mastercard associata a un Iban italiano. E’ possibile ricaricare conto (e carta) con l’accredito dello stipendio oppure con bonifici in entrata. La carta può essere usata per i pagamenti nei punti vendita e presso esercizi fisici in tutto il mondo (sempre su circuito Mastercard) oppure per prelevare contante.

Ricordiamo che la carta è abbinabile a Apple Pay e Google Pay. In entrambi i casi va aggiunta al wallet scelto, e per farlo si dovrà aprire il wallet e seguire le indicazioni per completare la registrazione (la procedura è guidata per ogni step).

Con il conto elettronico è inoltre possibile pagare bollettini (postali premarcati e non premarcati, Mav e Rav e PagoPa), effettuare ricariche telefoniche e monitorare i propri risparmi. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto è possibile anche migliorare la gestione delle carte e delle spese scegliendo l’apposita funzione presente nell’app. Inoltre, tramite il sistema di categorizzazione, si riesce ad avere il tutto sotto controllo a colpo d’occhio grazie ad appositi grafici.

(Fonte: sito ufficiale Enel X Pay – Data: 15 luglio 2021)

Tipologie di conto disponibili

Di partenza troviamo solo la versione Standard che presenta un canone mensile di 1 euro. Infatti l’altro conto, denominato Family, in realtà è un’opzione che necessita del conto Standard come ‘appoggio’.

Come è intuibile anche dal nome, l’account ‘family’ è accessibile ai giovanissimi (dagli 11 ai 17 anni di età), ma per l’apertura serve sempre il consenso del maggiorenne (genitore o tutore) intestatario della versione Enel X Pay Standard (N.B. Family è dotato anche della funzione ‘parental control’).

La carta potrà essere scelta, senza costi aggiuntivi, tra 3 colori (blu, fucsia e celeste) ed è fatta con materiale a base di bioplastica.

Costi e commissioni

Come già accennato dobbiamo distinguere la versione Standard dalla Family considerato che per accedere ad ogni opzione family (max 5 al mese) è previsto un contributo applicato sulla versione Standard di 1 euro mensile. Come altri costi troviamo le seguenti voci:

Conto Standard

  • bonifici SEPA gratuiti;
  • trasferimento di denaro con altri utenti Enel X Pay gratuito;
  • pagamento dei bollettini € 0.50 (quelli Enel Energia sono invece sempre Gratis);
  • pagamento degli avvisi PagoPA € 0.50, Pagamento bollo auto € 0.50;
  • prelievi presso gli ATM delle banche convenzionate degli stati EEA* (Italia inclusa) € 0.50 a prelievo mentre per gli stati extra-EEA si applica una commissione del 2% sulla somma prelevata (più a commissione per tasso cambio valuta applicato da Mastercard);
  • sms di notifica € 0,01.

esempio di interfaccia dell'app enelx pay

Conto Family

Lo scambio di denaro con gli altri utenti Enel X Pay è sempre gratis, i prelievi costano 50 centesimi a operazione negli Stati EEA (Italia inclusa) mentre negli stati extra-EEA la commissione è del 2% sulla somma prelevata (più tasso conversione valuta applicato da Mastercard).

N.B. L’operatività come si vede è limitata ai soli pagamenti e ricariche per la versione Family. Inoltre per entrambi i conti la ricarica tramite bonifico o altra carta è sempre gratuita.

Limiti

Il conto può essere ricaricato, complessivamente in un anno, fino a 100 mila euro. Il massimo spendibile è di 500 euro per spesa è di 3 mila euro in un mese, mentre per singolo prelievo o totale prelevato al giorno il massimale è di 500 euro.

Approfondimento: Carte prepagate ricaricabili in tabaccheria

Come aprire un conto

Come detto all’inizio si deve per prima cosa scaricare l’app Enel X Pay e installarla sul proprio device (per il quale è richiesto il sistema operativo Android o iOs). Quindi si potrà passare alla registrazione cliccando sulla dicitura Registrati e seguendo le indicazioni della procedura guidata (vedi anche App per gestire soldi).

I dati da inserire sono quelli personali e anagrafici, il codice fiscale, i dati di recapito (telefono e e-mail). Infine si deve scegliere la password che servirà per fare i login. Quindi una volta lette le condizioni e i termini di uso si deve dare l’accettazione per presa visione, e terminare con la procedura di certificazione del telefono sul quale è stata installata l’app.

Al termine di tutto si potranno pagare i bollettini anche se il conto vero e proprio non è ancora stato aperto. Per farlo si deve scegliere dall’interno del menù la voce “Apri il conto Enel X Pay“.

Tra le informazioni necessarie da fornire ci sono i dati di un documento non scaduto e della tessera sanitaria o codice fiscale. Infine si deve procedere al proprio riconoscimento che avverrà tramite un video che va fatto col proprio telefono. Quindi si ha la fase delle risposte al questionario per la definizione del tipo di profilo che sarà attribuito a cui seguirà il completamento della procedura attraverso la firma digitale (si sfrutta Infocert).

Questo dà accesso alla fase di valutazione finale da parte di Enel X. Se si ottiene il parere positivo si potrà fare la richiesta della carta. Questa avverrà sempre dentro l’app una volta accedendo alla sezione ‘Carte’. E’ altresì necessario effettuare una ricarica pari ad almeno 10 euro per mezzo di un bonifico (da altro conto) o tramite un’altra carta di debito o di credito (che dovrà avere lo stesso nominativo del titolare di Enel X Pay).

N.B. L’attivazione di un profilo Family riferita ad un under 18 necessita anche di un numero di telefono e dell’indirizzo e-mail del minorenne, dovrà inoltre fotografare la propria tessera sanitaria e il documento di identità.