Trading in commodity: significato e caratteristiche

Investire in materie prime potrebbe sembrare alquanto difficoltoso. In realtà, grazie ai numerosi broker di trading online, fare il trading in commodities è possibile e, grazie a semplici strategie, anche potenzialmente remunerativo.

Il trading commodities costituisce una tipologia di investimento simile, almeno dal mero punto operativo, al trading forex dal momento che ci si orienta su un “mercato specifico” (che in questo caso è rappresentato dalle materie prime), basandosi nelle scelte sull’andamento storico dei prezzi, e sulle aspettative. Aspetti che impongono una certa conoscenza di ciascun mercato.


E’ possibile fare trading sulle materie prime sia in modo diretto, anche se non per i piccoli investitori ad eccezione di alcuni metalli preziosi (in quanto bisogna acquistare fisicamente i beni e poi custodirli, come nel caso dei conti correnti “in oro”), che in modo indiretto (per il quale generalmente si usano i futures, ma anche il trading in opzioni binarie, con tempi di investimento, somme e regole però molto differenti tra loro).

Le strategie per il trading commodities

Per le commodities non si parla di mercati OTC, ma di mercati regolamentati. Quindi la determinazione dei prezzi avviene in modo ufficiale, così come la negoziazione che si verifica nei mercati specificatamente dedicati. Questi aspetti contribuiscono a sostenere lo sviluppo di strategie dedicate alle differenti tipologie di materie prime trattate, anche in funzione delle interazioni che hanno tra di loro, ma senza trascurare quegli aspetti (spesso climatici) che sono in grado di fare leva sui prezzi.

Difficilmente chi fa trading nel mercato delle materie prime lo fa senza adottare investimenti su strumenti derivati per proteggersi dalle variazioni sui prezzi, mentre chi fa trading solo su strumenti derivati lo fa in modo spiccatamente speculativo. Le strategie sono numerose ma, data la semplicità di funzionamento del mercato in sé, è sufficiente conoscerne solo qualcuna per poter investire in modo proficuo.

Il mercato non manca di volatilità, ma c’è anche un certo grado di prevedibilità, basti pensare alle interazioni tra il mercato dell’oro con quello del greggio, e tra l’andamento del prezzo di un prodotto alimentare di fronte a una stagione poco clemente per le coltivazioni.

Le commodities su cui è possibile fare trading

Plus500

La scelta viene fortemente condizionata dalle alternative offerte dal broker al quale ci si rivolge (tra quelli molto ben forniti c’è ad esempio Plus500). Le materie prime sulle quali ci si può concentrare sono:

  • prodotti agricoli;
  • prodotti di derivazione animale carni;
  • prodotti coloniali e tropicali;
  • prodotti del tipo “energetico”;
  • metalli preziosi o rari.