Qonto: caratteristiche, opinioni e costi

Qonto è un istituto di pagamento francese, quindi soggetto alla vigilanza della Banca di Francia che si è specializzato nel servizio di business banking. E’ nato ed è gestito quindi per fornire una gamma di prodotti e soluzioni dedicate a chi ha bisogno di trasparenza e chiarezza nei costi legati alla gestione dei soldi della propria attività. Il lancio è avvenuto nel 2017, quindi si tratta di una realtà molto giovane, ma che in meno di due anni ha raccolto circa 32 milioni di euro e la gestione di più di 40 mila clienti.

logo banca qconto

Che cosa offre?

Al 3 giugno 2019 Qonto può offrire due tipologie di conti online aziendali e cioè (Fonte: sito ufficiale Qonto):

  • il conto Business: si tratta del rapporto pensato per i liberi professionisti e le ditte individuali. Alla base di ciò che propone (trasparenza e chiarezza) ci sono i servizi proposti dalle altre banche, implementati dai servizi volti a integrare la contabilità “fiscale” con l’uso del conto stesso (ad esempio la fattura elettronica, ecc);
  • conto corrente Aziendale: pensato per chi ha vari collaboratori e deve coniugare strumenti di controllo e mezzi comodi di rendicontazione delle spese sostenute personalmente da ciascun dipendente che ha ricevuto una carta aziendale.

Costi e commissioni

Sia per il conto Business che per quello aziendale è utilizzata la formula con un canone fisso mensile che assorbe la maggioranza dei costi che si potrebbero sostenere. Per quello Aziendale ci sono due possibili scelte, mentre per quello Business è proposto un solo tipo di account. Vediamo tutto nel dettaglio.

Il conto Business: costi e caratteristiche

Il conto prevede un canone di 9 euro al mese (più Iva), ma per i primi 12 mesi è prevista una prova gratuita se l’apertura avviene entro la fine di Giugno 2019. Le principali caratteristiche di questo conto sono:

  • massimo un utente o intestatario;
  • una carta di debito Mastercard;
  • nr. 20 bonifici SEPA (in entrata e/o in uscita) oppure addebiti diretti SEPA in ogni mese;
  • pagamenti in euro con la carta Mastercard compresi illimitati;
  • una carta con un’assicurazione Mastercard Business inclusa;
  • sistema di Upload per le ricevute e le fatture;
  • accesso dedicato al commercialista oppure a chi tiene la contabilità.

Sono comunque applicati alcuni costi extra alcuni dei quali solo se non si rispettano questi limiti, oppure se vengono superati nel mese:

  • per ogni carta supplementare: se fisica 5 euro al mese in aggiunta; se virtuale 2 euro al mese in aggiunta;
  • costo per l’invio delle carte supplementari una tantum (se fisiche): 6 euro cad;
  • i pagamenti in valuta diversa dall’euro: commissione del 2% sul transato;
  • costo per prelievo di contanti: 1 euro cad;
  • dal 21esimo bonifico al mese: 0,50 euro l’uno (se i bonifici non sono Sepa il costo è di 1% sull’importo).

utilizzare qconto da smartphone

(Fonte: sito ufficiale Qonto – Data: 3 giugno 2019)

Il conto Aziendale: costi e caratteristiche

Come già detto per questa categoria la scelta può ricadere su due tipi di conti differenti:

  • conto standard: al costo di 29 euro al mese + Iva (ma in promo gratis per i primi 12 mesi);
  • conto Premium: al costo di 99 euro al mese + Iva (anche per questo ci sono 12 mesi gratis in promozione).

I due conti presentano alcune differenze sia per numero di “carte” previste nel pacchetto che per altri servizi che sono organizzati in modo differente a seconda della dimensione della realtà aziendale. Nella tabella mettiamo le caratteristiche al confronto:

conto Standard
conto Premium
nr utenti
fino a 5
fino a 15
nr carte di debito MasterCard
2
5
nr carte di debito virtuali MasterCard
2
5
nr bonifici Sepa compresi
100 bonifici (in entrata/uscita) o addebiti diretti SEPA (SDD) al mese
500 bonifici (in entrata/uscita) o addebiti diretti SEPA (SDD) al mese
accesso dedicato a chi si occupa della contabilità
upload fatture e scontrini
assistenza clienti
via email
Vip

Per quanto riguarda i servizi e prodotti non compresi nel canone i costi in aggiunta sono gli stessi previsti per il conto aziendale compresi i bonifici non Sepa. Fanno solo eccezione i bonifici oltre la soglia accettata Sepa che prevedono le seguenti commissioni ‘extra soglia’:

  • Conto standard: costo a bonifico 40 centesimi;
  • Conto Premium: costo a bonifico 25 centesimi.

N.B. Tutti i conti sono gestibili da app, da pc o con Dashboard.

(Fonte: sito ufficiale Qonto – Data: 3 giugno 2019)

Come si apre il conto?

L’apertura e la successiva richiesta delle carte, sia virtuali che fisiche avviene sempre on line. Per l’apertura del conto si procede con una registrazione alla Qonto Bank che prevede per prima cosa l’inserimento di un indirizzo e-mail, dove viene inviato un codice che va inserito nella pagina successiva (attenzione la durata di uso del codice è di 30 minuti).

inserimento email registrazione qconto

Fatto questo è sufficiente cliccare su Continua per creare l’account inserendo il proprio nominativo ed una password collegati a un numero di telefono.

imposta dati accesso per qonto

Ancora una volta si dà la conferma e si segue la semplice procedura fino al riepilogo.

App

Come già accennato i conti possono essere gestiti comodamente tramite app disponibile sia per i device Apple che per quelli Android. Nel primo caso l’applicazione è compatibile con iOs da 10.0 in poi mentre per Android i requisiti variano in funzione del device posseduto. Ricordiamo che per ora direttamente dall’app non è invece possibile aprire un account da parte di una società con sede in Italia.

Approfondimento: Guida a Apple Pay.

Contatti

Al momento per contattare il servizio clienti di Qonto è possibile usare esclusivamente la pagina dedicata del sito ufficiale.