Apertura Conto Arancio di ING- Valutazione “rischi” e convenienza

logo ing

Conto Arancio è il conto deposito di ING (ex Ing Direct), una delle prime società a lanciare in Italia un prodotto bancario “concorrente” al tradizionale conto corrente. Ancora oggi propone costantemente nuove promozioni che talvolta hanno offerto anche buoni spendibili su Amazon o tassi di interesse più elevati. Non solo, al 12 gennaio 2022 si possono sfruttare dei tassi di interesse più allettanti rispetto a quelli ‘base’ con le soluzioni remunerative legate all’attivazione del deposito vincolato Deposito Arancio (ex Arancio+).

ING è una banca sicura?

<

In un periodo in cui si deve essere ancora più cauti per la scelta della propria banca, il punto da cui partire è quello della solidità e sicurezza delle finanze della banca. ING è una divisione del colosso olandese ING Group, gruppo bancario solido per il quale l’ultima rilevazione del Cet1 ratio nel 2021 è stato del 15,8% (Data rilevazione: 12/01/2022 – Fonte: sito ING.).

L’indicatore Npl (che indica la presenza dei crediti deteriorati) sempre per il 2021 è invece pari all’1,5% (fonte sito ING). Inoltre l’istituto di credito olandese aderisce al Fondo tutela e depositi, per cui garantisce i depositi fino a 100 mila euro per intestatario, tutela che vale anche per le somme che si trovano sul Conto Corrente Arancio.

Riepilogo condizioni

BancaING
Nome ContoConto Arancio
Canone annuoGratis
Numero da Italia o estero02 99 967 921*

* Il numero indicato in tabella è per coloro che ancora non sono titolari di Conto Arancio. Chi è già cliente di ING può contattare il numero verde 800 71 72 73 se da fisso in Italia, altrimenti da mobile o all’estero 02 99 96789.

Data rilevazione: 12/01/2022 – Fonte: sito ING.

Perchè aprire Conto Arancio?

Questo conto deposito può essere cointestato (massimo due intestatari), e prevede condizioni semplici da seguire, molto chiare e trasparenti. Come elementi di indiscutibile valore, oggetto costantemente di opinioni positive – dagli esperti ma anche dagli utenti troviamo:

  • Rendimento più elevato in caso di vincolo: il tasso base è dello 0,001%
  • Zero spese di gestione: nessuna spesa di apertura, chiusura, deposito e trasferimento
  • Doppiamente sicuro: ING ha aderito al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi fino al 2014, poi è passato all’omologo olandese, ma nella sostanza il tipo di garanzia non è cambiato. Pertanto, i clienti possono godere delle stesse garanzie offerte da una banca italiana.

Data rilevazione: 12/01/2022 – Fonte: sito ING.

(Approfondimento: Conto risparmio)

Per aprire il conto è sufficiente anche 1 euro, e per prelevare contanti bastano 2 giorni lavorativi. Per l’apertura bastano veramente 5 minuti operando direttamente online con firma digitale ed OTP. Fino ad ottobre 2021 non si aveva l’obbligo di essere già clienti di ING e non si doveva aprire necessariamente il Conto Corrente Arancio. Dal ​​23/10/2021 è invece possibile aprire il conto Arancio solo per chi ha già il conto corrente della banca olandese.

Inoltre è possibile alimentare il conto deposito sia con bonifici che partono dal proprio conto (ovvero stessa intestazione) che di terzi, o con un assegno circolare o ancora tramite un accredito ricorrente.

Capitalizzazione interessi posticipata

Gli interessi sono calcolati giornalmente e liquidati annualmente al 31 Dicembre. Se invece si è scelto il conto vincolato allora questi sono liquidati alla scadenza del vincolo stesso. Ovviamente se si decide di chiudere il conto prima della fine dell’anno, allora si ha la contestuale liquidazione degli interessi maturati fino a quel momento. Nel caso di svincolo anticipato rispetto alle scadenze non sono applicate delle penali.

Altro aspetto interessante riguarda il tasso premiale su Deposito Arancio. I vincoli possono essere attivati in modo del tutto autonomo, senza obbligo di “somma minima”. Il tutto operando all’interno della propria area personale sempre con massima sicurezza – poiché va fatto il login e si entra nell’area protetta. Per l’attivazione e/o disattivazione del vincolo si può fare il login all’area personale oppure chiamare il call center.

Quali documenti servono per aprirlo online?

Per attivare online il conto deposito è necessario avere a portata di mano:

  • Codice Fiscale
  • Un documento d’identità

Attenzione: Se si desidera cointestare il Conto Arancio, si devono avere sotto mano i documenti anche dell’altra persona. Tuttavia la procedura prevede la possibilità di sospenderla e riprenderla in un secondo momento senza dover ricominciare tutto da capo.

Come fare per aprirlo?

La procedura da seguire è guidata, per renderla semplice e veloce, pensando soprattutto a coloro che non sono abituati a questo tipo di servizi. Basta comunque seguire questi semplici passi:

  • step 1: cliccare su “Apri Conto Arancio” (in alternativa si può chiamare il numero verde oppure andare in un’agenzia o hub di ING);
  • step 2: compilare tutti gli spazi con i propri dati,
  • step 3: dare il consenso e selezionare “salva e continua”;
  • step 4: inserire i dati personali richiesti e relativi ai documenti che devono essere validi;
  • step 5: attendere l’arrivo dei documenti che verranno inviati per posta.
  • step 6: una volta ricevuto il contratto, si deve firmare e rinviare, quindi attivare il conto tramite un bonifico che serve per l’identificazione univoca tra titolare del conto corrente e del conto Arancio (poi si potranno usare in futuro anche altri conti correnti);
  • step 7: fare il login con inserimento del codice di accesso, data di nascita e il pin per assicurarsi che sia tutto formalmente corretto;
  • step 8: fare il bonifico della somma che si vuole mettere sul conto deposito;
  • step 9: solo se si vuole approfittare del tasso del vincolo, scegliere l’opzione “vincolo” con indicazione della durata (la scelta è tra le alternative che risulteranno disponibili nel momento in cui si vuole procedere al conto deposito vincolato) e della somma che si desidera vincolare.

N.B. Per quanto riguarda il Deposito Arancio a Gennaio 2022 dal foglio informativo emerge che in questo momento è prevista un’unica possibile scelta ovvero il vincolo a 12 mesi. Non variano neppure gli interessi creditori in funzione degli importi versati. Sono comunque sottoscrivibili cinque linee vincolate per intestatario.

Cosa fare in caso di problemi?

Attenzione! I tassi maggiori sono generalmente dei tassi premiali riservati ai nuovi clienti che scelgono di compiere delle azioni ben precise (come per esempio accreditare la propria pensione o stipendio su Conto Corrente Arancio, cosa comunque non obbligatoria). In questi casi può però succedere che il sistema non consenta la prosecuzione della registrazione per un semplice motivo: si potrebbe essere già censiti.

Se ad esempio in passato è stata avviata la procedura e poi si è usufruito del diritto di recesso, oppure lo stesso è avvenuto tramite un promoter, si è considerati al pari di “clienti attivi”. Per superare questo problema, qualora venisse segnalato dal sistema, basta inviare una comunicazione scritta a ING in cui si chiede la cancellazione del proprio status di cliente attivo. Una volta cancellati si potrà tornare a registrarsi come nuovi clienti.

Requisiti

Per poter procedere all’apertura del Conto Arancio, indipendentemente dal canale scelto, si devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere un soggetto fiscalmente residente in Italia;
  • avere un indirizzo postale all’interno del territorio italiano;
  • essere titolare del Conto Corrente Aranacio;
  • essere maggiorenne.

Considerazioni finali

Coloro che dovessero accendere un mutuo hanno un ulteriore guadagno, grazie allo sconto che riescono ad ottenere sullo spread.

E’ bene evidenziare che ING è una banca sicura anche sul fronte degli investimenti, infatti gode di un rating tra i migliori del momento in ambito europeo.

Ultimo aggiornamento: 19 gennaio, 2022