Carte di credito on line gratuite o a costo quasi zero

Nell’elenco che segue abbiamo selezionato le carte delle migliori banche online del momento. La scelta è stata fondata sulla base di elemnti oggettivi: costi, servizi e qualità.

Classifica Migliori Carte

Carta di credito
Canone annuo
Affidamento
Anticipo contante

Carta di Credito Conto Arancio
0,00€
1.500,00€
2,00€

Carta di Credito CheBanca
0,00€
da 1.500,00€ a 20.000,00€
4,00% (minimo 2,50€)

carta credito hello bank
Hello Card – Carta di credito Hello Bank
0,00€
da 750,00€ a 5.000,00€
4,00% (minimo 2,58€)
Carta di credito Widiba
0,00€
Fino a 10.000 €
2,00 €
Carta di credito Altroconsumo
10,00€
da 800,00€
4,00% (minimo 0,52€)

Carta Flexia collegata al conto MyGenius
35,00€
da 1000,00€ a 5000,00€
4,00% (minimo 2,50€)
carta  credito unipol
Carta di Credito Unipol
20,00€ (con possibilità di azzerare i costi in relazione alla spesa annua)
In base alla valutazione della banca
4,00% (minimo 2,00€)
CartaSì Classic YouBanking
0,00€
In base alla valutazione della banca
4,00% (minimo 0,52€)
Cartimpronta One di We Bank
0,00€
da 500,00€ a 7800,00€
3,00% (minimo 3,00€)
oooo
Carta di credito Fineco
19,95€
1600 €(aumentabile fino a 2600€)
2,90 €
Carta Ego
da 0,00€
fino a 5.000€
4,00%
Carta Libra
da 9,00€
fino a 100.000€
4,00%

Tabella aggiornata al 4 Gennaio 2016.


La carta di credito è uno strumento di pagamento alternativo al contante, emesso dalle banche, che consente ai consumatori di fare acquisti (anche online) e di prelevare moneta presso gli ATM convenzionati.

Caratteristica fondamentale della carta è che la spesa effettuata è in realtà anticipata dall’istituto e, solamente nel mese successivo accreditata sul conto corrente (vedi anche Conto online CheBanca ).

Negli ultimi anni è aumentato l’utilizzo complessivo delle carte di credito: proprio per tale motivazione abbiamo realizzato una breve guida con lo scopo di informare l’utente sulle reali potenzialità di questo strumento.

Molte volte infatti, si crea confusione tra Carte di Credito, di Debito e Carte Conto: sono strumenti completamente differenti, ognuno dei quali con proprie peculiarità!

Ecco le principali caratteristiche:

  • Carta di credito: l’importo della spesa effettuata è addebitato sul conto corrente il mese successivo;
  • Carta di Debito: gli acquisti effettuati sono immediatamente addebitati sul conto;
  • Carta Conto: è la nuova evoluzione delle carte prepagate che consente di ricevere bonifici ed accedere ai principali servizi bancari a costi inferiori rispetto ad un normale conto. Sono munite di IBAN.

In Italia comunque i dati relativi all’utilizzo delle carte di credito, anche se in aumento, sono nettamente inferiori rispetto agli altri paesi europei: questo soprattutto perché i consumatori avvertono questo strumento come non indicato ad una corretta gestione dei risparmi.

In realtà il problema è rappresentato da una forte resistenza generale ad adattarsi ad ogni tipo di innovazione: infatti proprio tra i vantaggi delle carte di credito c’è la possibilità di una più attenta gestione della liquidità, grazie all’accredito complessivo della spesa in un’unica soluzione nel mese successivo e una maggiore garanzia contro le frodi, differentemente dalle carte prepagate.

Inoltre si può accedere, mediante l’utilizzo della carta di credito revolving, a dei veri e propri finanziamenti: si ha la possibilità di rateizzare la spesa effettuata in comode rate mensili, a cui ovviamente sarà applicato un interesse.

La guida che abbiamo realizzato aiuterà gli utenti in ogni fase di utilizzo della carta di credito: troverai infatti indicazioni specifiche inerenti la richiesta, blocco e corretta gestione dello strumento. In particolare segnaliamo l’articolo “Come si utilizzano le carte di credito:10 consigli utili” che contiene tante indicazioni su come adoperare in modo corretto la card.

Ti consiglio infine di prestare molta attenzione alla sezione “Come difendersi dalle frodi”: imparerai così a proteggerti dal pishing, trashing, sniffing, boxing e skimming.