N26 Smart: quanto costa e quali vantaggi offre?

Nella grande famiglia N26 è recentemente arrivato il nuovo conto N26 Smart. Cosa offre di diverso rispetto agli altri conti? Quanto costa davvero ed a chi conviene? Leggi le risposte a queste ed a molte altre domande.

Il conto N26 Smart non nasce per andare a sostituire una versione già esistente tra i conti N26, ma per riempire un segmento dedicato agli utenti attenti al costo del canone mensile (senza però ridurre i servizi inclusi), ma che allo stesso tempo non sono interessati alle varie coperture assicurative, che nel debutto di questa banca erano state proprio una delle peculiarità dell’offerta dei conti top.

La versione N26 Smart, come altri conti di questa banca, è disponibile sia in una versione per privati e sia nella versione business (che tratteremo più ampiamente in un altro articolo).

Caratteristiche e condizioni di conto e carta

Parliamo di un conto che non è limitato da un plafond ristretto e che è associato a una carta Mastercard (il funzionamento della card è di tipo ‘a debito’). Con il conto si possono fare e ricevere pagamenti e bonifici, fare ricariche, pagare bollettini, procedere a disposizioni di pagamenti ricorrenti, pagare Mav, Rav, bolli e molto altro. Tra le altre cose il conto è disponibile anche per effettuare i pagamenti PagoPa.

colori carta N26 smart

Con la card si possono invece fare pagamenti e prelievi. A livello di personalizzazione, è possibile scegliere la carta in una delle 4 colorazioni (Rabarbaro, Oceano, Acquamarina, grigio Antracite).

Quindi ci troviamo davanti a un conto completo con una classica carta di debito, che può essere usata in Italia e all’estero perché funzionante sul circuito Mastercard. La carta può inoltre essere ‘dematerializzata’ sul proprio device mobile per fare pagamenti tramite Apple Pay e Google Pay.

Attenzione: dalla primavera del 2020 i conti N26 per gli utenti italiani hanno l’Iban italiano e ovviamente anche per la versione Smart non ci sono differenze.

I costi e le commissioni

Il canone per utilizzare il conto e la carta associata (1 sola carta è automaticamente compresa senza costi di emissione) è pari a 4,90 euro/mese.

A livello di utilizzo come commissioni legate alla card si devono considerare solo quelli di prelievo se effettuati al di fuori della zona Ue, pari all’1,70%dell’importo prelevato. Invece non è prevista alcuna maggiorazione sul tasso di cambio Mastercard (quindi per gli acquisti che non sono in euro).

(Fonte: sito ufficiale N26 – Data: 9 novembre 2021)

A chi si rivolge?

La versione per privati si adatta un po’ a tutte le esigenze, proprio perché la rinuncia rispetto agli account premium si è concentrata sulla parte delle coperture assicurative, sicuramente utili per molti ma considerabili superflue in particolari condizioni (ad esempio per chi non viaggia, non preleva frequentemente, ecc).

Guardando l’offerta di N26 la versione Smart si inserisce nel mezzo tra la versione standard (senza costi di gestione mensile) e le versioni premium che sono la Metal e la You (quest’ultima prevede anch’essa la scelta tra 4 colorazioni, che sono le stesse della Smart).

Ribadiamo che come la Base non troviamo la copertura assicurativa anche se le rinunce sono molte di meno rispetto all’account entry level. In più troviamo ben 10 spaces (contro i 2 della versione base) e 2 spazi condivisi. Con il conto Smart è accessibile anche la funzione Spiccioli per arrotondare e alimentare in modo automatico gli Spazi dove risparmiare.

immagine app e carta N26 smart

Inoltre come avviene per le versioni Premium si può accedere ad una selezione di sconti e offerte appositamente selezionate da parte di partners convenzionati. Sempre alla pari dei conti top oltre all’assistenza con chat bot e la chat in italiano, si ha anche la possibilità di utilizzare il supporto telefonico (presente appunto nelle versioni Premium ma non in quella base).

Invece rimane comune a tutte le tipologie di conto la funzione delle statistiche e quella di categorizzazione delle spese che permettono di tenere sotto controllo gli acquisti potendo capire in quali categorie si spende di più, così da poter riorganizzare le abitudini di spesa per migliorare i margini di risparmio. Queste funzioni sono automatiche ma possono essere personalizzate.

(Fonte: sito ufficiale N26 – Data: 9 novembre 2021)

Requisiti e modalità di apertura del conto

Come avviene per i vari conti N26, anche per la versione Smart si deve procedere con una registrazione, che vede nella parte finale la procedura di riconoscimento dell’identità tramite selfie con esibizione dei documenti di riconoscimento. In tutte le fasi, da quella di registrazione a quella di riconoscimento, si viene guidati, per cui i passaggi sono accessibili anche per coloro che non hanno dimestichezza con queste modalità. Vediamo comunque i passaggi necessari da seguire:

  • scaricare l’app sul proprio smartphone (si deve andare sul proprio store Apple o Google Play);
  • andare sulla funzione Esplora (attiva l’iter di registrazione);
  • compilare di tutti gli spazi contrassegnati con asterisco (che sta a indicare che si tratta di un’informazione obbligatoria). Qui si creeranno anche le credenziali per i successivi login;
  • scegliere il colore della carta Mastercard che si vuole ricevere;
  • seguire la procedura di riconoscimento tenendo a portata di mano documento e tessera sanitaria.

Al completamento della procedura, quando la fase di identificazione è superata, si ottiene subito l’Iban in italiano al quale è associata la versione Mastercard virtuale. Per usare quella fisica bisogna attendere i tempi tecnici di invio e consegna (attenzione come accade per le carte inviate per posta bisogna procedere prima all’attivazione per poterla usare).

La gestione della carta e del conto, anche in futuro, con tanto di upgrade e downgrade, si seguiranno sempre da app.