Conto online Widiba di Mps – La nostra recensione completa

Widiba è la banca ‘solo web’ del gruppo Mps. Tra i vari prodotti finanziari offerti presenta anche un’interessante conto online che da molti anni rappresenta una certezza per chi vuole un c/c da gestire principalmente da pc ed app.

Nel corso del tempo il conto online Widiba di Mps ha subito numerose variazioni che hanno interessato soprattutto le condizioni economiche. Vediamo insieme quali sono gli attuali costi e peculiarità e se ha mantenuto alcuni aspetti interessanti come la remunerazione delle giacenze grazie a linee vincolate e libere.

Il conto online Widiba si poneva infatti in una posizione ibrida rispetto ad alcuni conti concorrenti, di fatto una via di mezzo tra un conto a remunerazione e un conto corrente online vero e proprio (può essere anche cointestato).

Indice

Le condizioni del conto Mps Widiba

Altri prodotti Banca Monte dei Paschi di Siena

Conto corrente Mps
Conto online Widiba
Carta ricaricabile Spider Mps
Mps internet banking
Widiba carta di credito
Maestro Widiba
Widiba Home
Widiba conto deposito
Quickard

Approfondiamo quanto appena accennato iniziando dai costi ed in particolar modo dal canone. Se si sottoscrive entro la fine di marzo 2022 (a meno di rinnovi della promozione) il conto gode di un canone annuale pari a zero per i primi 12 mesi. Dopo questo periodo il canone avrà un costo di 9 euro a trimestre se si sceglie la versione Start e 24 euro a trimestre con la scelta della versione Pro. In entrambi i casi si può accedere ad un sistema di sconti al verificarsi di una o più delle seguenti condizioni:

Pacchetto Start

  • 3 euro di sconto al mese per gli under 30 anni (per i giovani il conto è quindi gratis);
  • 1 euro in meno con accredito di stipendio (o di pensione);
  • 1 euro in meno con un patrimonio complessivo di almeno 25.000 euro;
  • 2 euro in meno con 10.000 euro investiti in risparmio gestito (come fondi, sicav, polizze);
  • 1 euro in meno con 20.000 euro investiti in risparmio amministrato (come obbligazioni, azioni, ETF, ETC).

Tutte le suddette riduzioni sono intese su base trimestrale e possono essere fruite dopo il primo anno che, ribadiamo, è già gratuito a prescindere.

(Data rilevazione: 08/03/2022 – Fonte: sito Widiba)

Pacchetto Pro

Come detto poc’anzi, anche per la versione Pro abbiamo dei possibili sconti che però non portano all’azzeramento del canone. Per la precisione le decurtazioni al canone saranno legate agli importi investiti secondo i seguenti step:

  • sconto di 18,00 euro a trimestre con un controvalore degli strumenti finanziari di risparmio gestito (es. Fondi, Sicav, Gestioni Patrimoniali, Polizze di investimento) di importo pari o superiore a 50.000 euro alla fine del trimestre di riferimento;
  • sconto di 12,00 euro a trimestre se il patrimonio complessivo è pari o superiore a 150.000 euro alla fine del trimestre di riferimento.

N.B. Il calcolo dello sconto dovuto viene eseguito l’ultimo giorno del trimestre di riferimento.

(Data rilevazione: 08/03/2022 – Fonte: sito Widiba)

Canone all inclusive?

Compresi nel canone troviamo operazioni illimitate (se effettuate tramite internet) ed il canone della carta bancomat ( si può scegliere tra diverse grafiche, così da personalizzare la propria carta).

donna al pc con vari bancomat widiba
 

E’ possibile anche richiedere la Carta prepagata Widiba Maxi con un costo di 10 euro. La carta di credito Classic, la versione Gold e Oro Nero sono gratuite per la versione Pro mentre per la Start prevedono l’applicazione del canone previsto dal foglio informativo valido.

(Data rilevazione: 08/03/2022 – Fonte: sito Widiba)

Altro aspetto positivo è dato dalla gratuità dei prelievi per importi superiori ai 100 euro non necessariamente effettuati su Atm del Gruppo Mps; in caso contrario, ovvero prelievi presso ATM di importi inferiori ai 100 euro, il costo per operazione sarà pari a 1 euro.

Tuttavia non si tratta di un vero e proprio conto ‘a zero spese’, a causa del peso delle eventuali comunicazioni cartacee, imposta di bollo su conto e recupero spese sull’invio del carnet di assegni di 4,15 euro per la sola versione Start.

Infine per quanto riguarda i bonifici Sepa  per entrambe le versioni sono gratuiti i bonifici online. In caso di bonifico con phone banking si applica una commissione di 2 euro sia per il profilo Pro che quello Start, mentre per le richieste da sportello i costi (di 3 euro) sono applicati solo nella versione Start.

(Data rilevazione: 08/03/2022 – Fonte: sito Widiba)

Widiba: Apple Pay e Google Pay

Widiba è tra le prime banche in Italia ad aver aderito al servizio di pagamento Google Pay.
Basterà scaricare l’apposita app e collegare la propria carta di debito Widiba: in questo modo si potranno effettuare acquisti semplicemente accostando lo smartphone ai pos abilitati. Non solo, con Google Pay l’associazione può essere effettuata direttamente con l’app del conto Widiba, semplicemente facendo login nella propria area personale.

Le carte Widiba possono comunque essere ‘dematerializzate’ anche con Apple Pay ma in questo caso l’associazione non può avvenire direttamente con l’app Widiba.

La remunerazione con la linea Libera e Vincolata

Chiunque si avvicini al conto Widiba deve essere consapevole che non sta diventando titolare di un semplice conto online pensato solamente per gestire le entrate e le uscite, ma di un prodotto che potrebbe essere utilizzato anche per sfruttare i vantaggi tipici di un conto deposito, che varia sia in funzione della linea (Libera o Vincolata) che a seconda del pacchetto scelto.

uomo e donna che guardano informazioni su pc
 

Al momento la linea Libera non offre remunerazione per il pacchetto Start mentre per la versione Pro si ha lo 0,10% d’interessi come tasso creditore.

Per quanto riguarda la Linea Vincolata è previsto il vincolo di 3 mesi per il pacchetto Start con tasso lordo 0,25% mentre per la versione Pro la durata del vincolo è pari a 6 mesi con tasso lordo 0,40%. In entrambi i casi non ci sono costi di apertura e chiusura delle linee (la linea vincolata prevede una deposito minimo di 1000 euro).

(Data rilevazione: 08/03/2022 – Fonte: sito Widiba)

Anche Business?

Nella sezione trasparenza della banca online del gruppo Mps troviamo anche la versione aziendale. Da un punto di vista delle caratteristiche vi sono numerose differenze a partire dall’assenza di un conto vincolato. L’unica linea accessibile è infatti libera con un tasso dello 0,010%. Il canone è pari a 30 euro mensili che comprendono la stragrande maggioranza delle operazioni a partire dai bonifici SEPA.

(Data rilevazione: 08/03/2022 – Fonte: sito Widiba)

Conclusioni: a chi è adatto?

Ovviamente, trattandosi di un prodotto pensato per coloro che preferiscono una gestione a distanza, perde l’appeal del risparmio puro nel caso di un uso indiscriminato di tipo tradizionale: per fare degli esempi chiari, i servizi di “cassa” allo sportello costano: 3 euro i prelievi e 2 euro bonifici SEPA.

Quindi per non dover sostenere costi per i servizi di pagamento sfruttando i canali telematici, è meglio rimanere sull’internet banking o l’app banking, in quanto le operazioni fatte tramite phone banking hanno un costo che parte dai 2 euro, oppure utilizzare le funzioni self service tramite gli Atm evoluti (che permettono una gestione completa improntata anche alla personalizzazione sui massimali di spesa).

Un aspetto positivo è dato dalla possibilità di gestire il conto comodamente da mobile, elemento fondamentale visto il significato di “Widiba” che è proprio l’acronimo di tre parole inglesi, ovvero wise (saggio) dialog (dialogo) banking (con l’internet banking). L’app ha un’interfaccia accattivante, che rende l’operatività semplificata, gestibile anche con una sola mano (agevolazioni soprattutto per giovani).

L’anima online si evidenzia anche in fase di sottoscrizione visto che la procedura è 100% paperless. A riguardo dal sito ufficiale Widiba si evidenzia che sono incluse sia la PEC che la firma digitale, mentre per completare il riconoscimento è sufficiente una webcam o lo SPID.

Infine come plus rimane la facilità di gestione tramite un servizio di home banking intuitivo nell’utilizzo, e sicuro (login protetto da diversi livelli di sicurezza) con l’aggiunta di mezzi di pagamento universalmente accettati sia in Italia che all’estero e ampi massimali di utilizzo.

L’elevata personalizzazione di cui è dotato, e la presenza di varie possibilità di impiego, lo trasformano in un conto che conviene un po’ a tutti i profili di utenti.

Questo, almeno, per quanto si può evincere analizzando sulla carta le caratteristiche del conto e le condizioni economiche. Meno positive risultano invece le opinioni degli utenti online. Ad esempio su Trustpilot, con oltre 450 recensioni, la valutazione non supera al momento le 2 stelle e mezzo. Tra i principali difetti palesati dall’utenza troviamo la complessità nell’ottenere assistenza sia in fase di apertura del conto che in caso di problemi.

simbolo trustpilot con stelle di valutazione
(Data rilevazione: 08/03/2022 – Fonte: sito Trustpilot.com)

Ultimo aggiornamento: 11 marzo, 2022