Come aprire un conto corrente online per aziende

Se i conti per le aziende sono una necessità e un obbligo per legge, per gestire entrate e uscite, nulla impedisce di risparmiare tempo e denaro aprendo proprio un conto corrente online aziendale. Si tratta di una possibilità che è ormai accessibile da diverso tempo e che oggi vanta tante proposte diversificate, sulla scia del successo che hanno ottenuto i conti correnti per privati via web.

Esempi conti aziendali

Conto
Canone mensile
Prelievi
Costo Bonifici SEPA
Cashback
A chi è rivolto?
Copertura assicurativa
N26 Business Standard
0€
– Prelievi in Euro: 0€
– Prelievi altra valuta: 1,70% dell’importo prelevato
0€
0,10%
Liberi professionisti e freelance
Soldo Start
0€
– Prelievi in Euro: 1€
– Prelievi altra valuta: 2€
1,50€
Liberi professionisti, freelance, aziende
Qonto Solo
9€
– Prelievi in Euro: 1€
– Prelievi altra valuta: 1€
1€
20 inclusi (0,50€ i successivi)
Liberi professionisti, freelance, aziende
Si
Foglio informativo
N26 Business You
9,90€
– Prelievi in Euro: 0€
– Prelievi altra valuta: 0€
0€
0,10%
Liberi professionisti e freelance
Si
Foglio informativo
N26 Business Metal
16,90€
– Prelievi in Euro: 0€
– Prelievi altra valuta: 0€
0€
0,50%
Liberi professionisti e freelance
Si
Foglio informativo

Fonte: siti ufficiali N26, Qonto e Soldo – Data: 09/02/2021

Perché un conto proprio per aziende?

Le necessità delle aziende, che si tratti di una ditta individuale o con diversi dipendenti, sono diverse da quelle che coinvolgono i privati, sia da un punto di vista formale (separazione delle spese personali da quelle lavorative in modo certo e dimostrabile) che sostanziale (con servizi di gestione di cassa, anche sotto forma di anticipi di fatture, pagamento degli stipendi, fido immediato ecc). Ovviamente queste differenze non possono mancare anche nei conti online che, come detto, nascono per semplificare la gestione e il controllo. Approfondiamo insieme questo discorso.

Vantaggi

I conti correnti online hanno avuto una diffusione crescente soprattutto grazie a due caratteristiche:

  • l’economicità, soprattutto se si tratta di conti correnti esclusivamente on line, ovvero non gestibili attraverso l’accesso tradizionale allo sportello bancario;
  • la praticità di gestione senza dover fare file e seguire iter spesso complessi.

Soprattutto questo aspetto diventa fondamentale, specie per coloro che non possono permettersi di perdere tempo con spostamenti fisici per assolvere spesso a delle pratiche estremamente semplici e gestibili con qualche click.

La velocità se coniugata alla sicurezza diventa una caratteristica fondamentale per la scelta dei conti correnti online da parte di un’azienda.

<conto corrente per aziende

Come riconoscere un conto corrente veramente economico

Sul web si trovano tantissime proposte di conti correnti a zero spese, ma spesso le condizioni imposte per avere dei costi ragionevoli sono eccessivamente restrittive specie per chi ha bisogno di un conto corrente con un’operatività ampia, con tantissime operazioni e una sezione dei pagamenti che non si limita a rid e bonifici ma anche a forme di pagamento particolari, come ad esempio i Riba, o l’incasso di pagamenti con i Pos.

Non è quindi sufficiente limitarsi al canone zero se questo poi comprende un numero di operazioni, seppur elevato, comunque limitato, oppure la gratuità di alcune tipologie di pagamento ma non di altre. La scelta migliore potrebbe probabilmente essere quella di un conto corrente online magari con canone fisso, ma che comprenda un numero illimitato di operazioni e che soprattutto contempli tutte le tipologie di operazioni.

Nel caso di imprese ed aziende, si può avere la necessità di accedere a un canale tradizionale come la filiale o lo sportello. I conti correnti online puri possono escludere o meno questa situazione oppure avere costi elevati.

Infine, bisogna anche considerare le possibilità di usufruire di una linea di credito che sia consona alle esigenze dei bilanci dell’azienda (considerando le differenze dei flussi di cassa) e il relativo costo, ma anche la possibilità di avere un consulente che possa essere interpellato costantemente per risolvere piccoli inconvenienti o per potersi garantire quel grado di flessibilità richiesto da coloro che usano il conto corrente per questioni lavorative.

Inoltre bisogna guardare con attenzione le condizioni legate alle operazioni di incasso, come il costo della gestione del Pos.

Conto corrente per liberi professionisti obbligatorio: quale scegliere?

Le banche spesso accomunano l’offerta di conti bancari rivolte alle piccole aziende (la cosiddetta fascia small business) ai conti per liberi professionisti. Un conto che vuole soddisfare le esigenze di questa classe d’utenza dovrà offrire operatività finanziaria libera sia online che allo sportello, garantendo comunque un canone mensile basso.

Ecco alcuni esempi di conti utilizzabili da liberi professionisti con partita iva e da aziende:

N26 Business

carte n26


Pensato proprio per i freelance e i lavoratori autonomi e si articola in tre differenti versioni.

Il conto N26 Business Standard non prevede alcun canone mensile ed include una carta di debito Mastercard con la quale pagare senza commissioni in qualsiasi valuta e prelevare in zona Euro gratuitamente. Inoltre ad ogni utilizzo della carta si usufruisce di un cashback dello 0,1%.

La versione N26 Business You prevede un costo di 9,90 euro mensile che include in più una copertura assicurativa Allianz– foglio informativo – e l’azzeramento delle commissioni per i prelievi in zona extra Euro (quindi totale libertà di uso anche all’estero). Disponibili inoltre offerte business promozionali da parte di partner N26 selezionati come GoogleAds, Boosted, Fiver e Udemy.

N26 Business Metal, infine, è la proposta di N26 più performante. A fronte di un canone mensile di 16,90€ offre in più rispetto alle versioni precedenti una prestigiosa carta Mastercard in metallo, un pacchetto assicurativo Allianz completo (foglio informativo) e lo 0,5% di cashback .

app n26 con carte


N26 Business Standard, You e Metal offrono inoltre una serie di servizi volti a semplificare la compilazione della dichiarazione dei redditi, grazie ad esempio alla categorizzazione automatica delle spese, all’estratto conto facilmente scaricabile ed all’iban italiano.


(Fonte: siti ufficiali N26 – Data: 09/02/2021)

Soldo Business

soldo business


Si tratta di un prodotto pensato per le aziende che vogliono un unico conto, con il quale gestire e controllare le spese dei dipendenti. Tramite app o webconsole è possibile anche definire massimali personalizzati per ogni dipendente, che a sua volta può caricare immediatamente gli scontrini con una semplice foto.

Il costo è contenuto: si parte da un canone di 0€/mese per carta per la versione Start, 5€ per la versione Pro, fino ad arrivare a 9€/mese per la versione Premium. Se invece si necessita di una carta carburante in linea con la nuova normativa allora si può richiedere la card dedicata che è la Soldo Drive, con un costo di 2 euro mensili a carta e richiedibile con la versione Premium.

(Fonte: Soldo – Data: 09/02/2021)

Qonto

conto qonto aziende


Il piano tariffario Solo è rivolto ai liberi professionisti ed a fronte di un canone mensile di 9€ include una carta di debito Mastercard e 20 tra bonifici e addebiti diretti Sepa gratuiti.

Per le aziende invece i piani tra cui scegliere sono:

  • Standard (29€/mese), accessibile fino a 5 utenti. Include 2 carte di debito Mastercard fisiche, 2 virtuali e 100 bonifici e addebiti Sepa;
  • Premium (99€/mese), accessibile ad un numero illimitato di utenti, con 5 carte fisiche incluse, illimitate carte virtuali e 500 bonifici e addebiti Sepa gratuiti.

(Data di rilevazione: 09/02/2021; Fonte: sito ufficiale Qonto).

Conto Fineco Business

Il package Small Business di Fineco presenta un canone mensile di 5,95€ ed offre l’internet banking gratuito, una buona dotazione di carte di pagamento (sia bancomat che di credito) e 50 operazioni gratuite per trimestre.
(Data rilevazione: 09/02/2021 – Fonte: sito Fineco)

Conto Impresa Startup di Banca Etica

Il conto dedicato alle aziende innovative con internet banking completo e 200 operazioni di scritturazione gratuite.

(Data rilevazione:09/02/2021 – Fonte: sito Banca Etica)

Altri Conti per aziende

Conti non più sottoscrivibili: IWork Pro, Mediolanum EasyFreedom Professional, Sempre più web.