Sicurezza conti Bitcoin: cos’è, come funziona e come fare trading

Non è un conto corrente, non si appoggia ad alcuna banca. Bitcoin è una moneta virtuale creata da un anonimo giapponese, che permette di fare pagamenti e riceverli in tutto il mondo attraverso un portafoglio altrettanto virtuale.

Una moneta per il web

Le idee più geniali sono anche le più semplici, deve averlo pensato Satoshi Nakamoto, il titolare dello pseudonimo giapponese che ha inventato Bitcoin. Internet è il mezzo di comunicazione più importante del nuovo secolo e del futuro, è per molti una vita alternativa: si conoscono persone e si instaurano relazioni, si spendono soldi, si gioca.

Perché quindi non creare una moneta esclusiva per Internet? Bitcoin non è altro che questo, una nuova valuta. Come è stato possibile realizzarla? Attraverso un portafoglio virtuale, gli utenti possono inviare e ricevere pagamenti.

Il tutto in modalità peer-to-peer, senza l’intermediazione di una banca, ma semplicemente attraverso un indirizzo Bitcoin che può essere generato per ogni transazione e che funziona in maniera molto simile all’invio di una mail.

Il grosso vantaggio sta proprio nei bassi costi che la forma di pagamento prevede, proprio perché non ci sono mediatori o gestori ma sono un soggetto donante ed uno beneficiario.

Il portafoglio può essere gestito attraverso un pc o uno smartphone ed esistono già 2 applicazioni: una per Android (Bitcoin wallet) ed una per Windows, Mac e Linux (Multibit). I Bitcoin possono essere acquistati tramite postepay, bonifico bancario o semplicemente scambiandoli con amici e parenti.

Per gli acquisti esistono già moltissimi esercizi e commercianti in tutto il mondo che accettano Bitcoin come mezzo di pagamento, soprattutto nel campo dei giochi, libri, ma anche vestiti. Un mercato globale fra persone senza limiti arbitrari, questo lo scopo principe della moneta virtuale.

Alcuni limiti da tenere in considerazione

Se non è oro tutto quel che luccica, il sistema è si ottimo ma da prendere con le dovute cautele, onde evitare spargimenti di sangue a livello finanziario:

  • Il prezzo dei bitcoin è volatile: come ogni economia giovane, è molto rischioso investire la maggior parte dei propri risparmi sperando in un cambio favorevole, i prezzi possono aumentare e diminuire molto velocemente. E’ quindi meglio, quando si ricevono pagamenti, convertirli istantaneamente in valuta locale.
  • Il pagamento, una volta effettuato, è irreversibile e può essere rimborsato esclusivamente dalla persona che ha ricevuto il denaro. E’ quindi consigliabile effettuare operazioni solo con soggetti conosciuti e certificati.
  • Tutte le transazioni sono pubblicate e visibile, non è quindi possibile conservare l’anonimato del proprio conto.
  • Bitcoin è ancora in fase sperimentale, non è ancora riconosciuta come valuta ufficiale, il suo futuro è ancora imprevedibile.

Trading Bitcoin

Per chi volesse fare trading online con le quotazioni dei Bitcoin segnaliamo un paio di broker che si distinguono per la loro serietà, avendo ottenuto l’autorizzazione Consob (cosa non scontata nella giungla dei broker forex o di opzioni binarie)

Banca
Canone annuo
Commissione per operazione
Costo piattaforma
Promo
0,00€
0,00€
Gratis
Bonus fino al 30%
0,00€
0,00€
Gratis
n.d.