Opinioni Trading 212: deposito minimo, bonus e commissioni

Trading 212 è un broker specializzato nel trading forex, su materie prime, Cfd, azioni ed indici azionari o Etf, ed è un marchio della società Avus Capital, che rientra tra quelle regolamentate anche dalla Consob.

Si tratta di un broker adatto a tutti ma che si pone in evidenza soprattutto per la semplicità dell’uso della piattaforma, incentrata su una configurazione di tipo intuitivo, per andare incontro anche alle esigenze dei principianti. E’ possibile utilizzare come valute sia l’euro che il dollaro Usa per fare trading, ed è possibile aprire un conto demo illimitato. Come broker rientra nella categoria dei NDD e STP.

Deposito minimo, leva,finanziaria e spread

Il deposito minimo è fissato a 100 euro o 150 Usd, mentre quello massimo è pari a 500 mila euro. Si possono aprire più account, anche di tipo “con soldi reali”. La leva finanziaria è pari a 1:100 (ma si può chiedere la sua estensione fino a 1:200).

Per quanto riguarda gli spread applicati, vengono utilizzati sia quelli di tipo fisso (a partire da un minimo di 1,9 pip sulle principali valute) che quelli variabili, che possono essere individuati grazie alla dicitura “PRO” (a partire in questo caso da un minimo di 0,9 pip). E’ possibile usare entrambe le tipologie di pip per aprire le varie posizioni (ma per i Pip Pro la quantità minima acquistabile è pari a 10 mila).

Deposito minimo100 eur/150 Usd
Leva finanziariada 1:100 a 1:200
PiattaformaTrading 212 pro
Trading mobileSi
BonusPersonalizzato
Spreadda 1,9 pip fissi/ da 0,9 pip variabile

Plus500

Piattaforme, metodi di pagamento e commissioni

La piattaforma disponibile per tradare è la Trading 212 Pro sviluppata dallo stesso broker. E’ inoltre possibile fare trading anche con la versione mobile della piattaforma, compatibile sia per i sistemi operativi Android che iOs (tramite semplice download delle app dai relativi market).

Come metodi di pagamento sono accettate le principali carte di credito, il bonifico bancario e Paypal. Non ci sono commissioni sui depositi, mentre sui prelievi viene applicano un 2% solo su quelli effettuati con carta di credito, mentre per le altre modalità non ci sono costi.

Bonus e formazione

La politica dei bonus è la parte meno “accessibile” per questo broker, dato che si possono richiedere (anche personalizzati), ma solo per importi che partono dai 10 mila euro. E’ disponibile invece una discreta sezione dedicata alla formazione, ma manca la possibilità di accedere a una formazione one-to-one o a forme di tutoraggio.

Margine, tipi di ordine e servizio di assistenza

La chiusura delle posizioni avviene quando i fondi totali sul conto del trader scendono al di sotto della soglia del 20% di margine bloccato, mentre per l’apertura delle posizioni è richiesto un minimo di 1% del margine stesso. Sono disponibili gli ordini pendenti, ed è anche possibile utilizzare la chiusura automatica. Il servizio di assistenza (molto puntuale) è disponibile in madrelingua, ed accessibile con chat live, e-mail e telefono.


Ultimo aggiornamento: 1 luglio, 2015