Conviene la carta prepagata con iban Cariparma?

Il numero di banche che sta ampliando l’offerta degli strumenti di pagamento, dotandosi delle carte di ultima generazione, sta diventando sempre più levato. Si tratta delle carte prepagate dotate di codice Iban, note anche come conti correnti “tascabili” per il fatto che oltre a consentire le classiche funzioni tipiche dei bancomat, di acquisto e prelievo, permettono una gamma più o meno completa di servizi per la gestione degli incassi (come ad esempio l’accredito della pensione o dello stipendio).


Tra le banche che prevedono questo tipo di prodotto, c’è anche Cariparma, che prevede l’emissione della carta prepagata “Carta Conto” che appartiene al circuito Mastercard. Come tutte le carte prepagate ricaricabili offre il vantaggio di non necessitare di un conto corrente di appoggio e quindi può essere richiesta ed utilizzata anche da coloro che non vogliono un vero e proprio conto corrente.

Confronto migliori Carte Conto

Carta Conto
Emittente
Canone annuo
Plafond massimo
Costo prelievi ATM gruppo
Costo prelievi ATM no gruppo
Genius Card
UniCredit
0,00€*
50.000€
0,00€
2,00€
Carta Hello Free
Hello Bank (BNL)
0,00€
5.000€
0,00€
2,00€
Conto Tascabile
CheBanca!
12,00€
50.000€
0,00€
0,00€

In che cosa Carta Conto è diversa dalle altre prepagate ricaricabili

La parte peculiare più evidente (in positivo e negativo) è quella legata ai costi, tra quelli fissi e quelli variabili, che vengono applicati per l’uso dei servizi legati alla Carta Conto. Un punto di interesse è legato alla possibilità di poter azzerare il canone mensile (pari a 1 euro mensile tranne che per gli under 28 anni per i quali il costo del canone è dimezzato) anche con un solo movimento attivo: ovvero una ricarica, o un accredito mensile fisso (come pensione o stipendio).

Invece non brilla in convenienza la scelta di richiedere una commissione di 2,50 euro per i prelievi fatti tramite gli sportelli delle filiali, mentre nel caso dei prelievi presso gli ATM del gruppo non sono previsti costi aggiuntivi (se fatti presso ATM di altre banche il costo è comunque inferiore, poiché si ferma a 2,10 euro).

Costi e condizioni

BancaCariparma
Nome CartaCartaConto
Canone annuo12,00€ (azzerabile)
PrelieviGratis ATM del Gruppo Cariparma (ATM altre banche 2,10€)
Circuito di pagamentoMastercard


Discutibile anche la scelta di chiedere una commissione fissa di 0,77 euro per il servizio di domiciliazione bancaria delle principali utenze domestiche. Anche sotto il profilo della operatività il servizio risulta limitato rispetto ad altre carte concorrenti (ad esempio non è disponibile il servizio di pagamento del canone Rai e dei tributi). Rimane invece positivo il fatto che questa carta non prevede l’applicazione di costi di emissione.

Ci sono anche altre scelte molto particolari che riguardano tre sfere in particolare: l’attivazione della carta per la sua validità al di fuori dell’Italia con l’Opzione Mondo, l’uso della carta per fare acquisti su internet con l’Opzione Internet e l’attivazione del servizio di Sms.
In tutti e tre i casi l’opzione va però esercitata in modo esplicito attivando il servizio, altrimenti il suo utilizzo è molto limitato.

Quali sono gli aspetti positivi legati all’uso della Carta Conto di Cariparma

In conclusione il principale aspetto positivo della ‘Carta Conto’ è rappresentato dalla totale gratuità della gestione della carta tramite internet (anche per i bonifici che possono essere effettuati fino alla somma massima di 10 mila euro), soprattutto se confrontata con alcune offerte analoghe di banche concorrenti, mentre diventa molto costosa nel caso in cui la gestione e gli ordini di pagamento, vengano effettuati attraverso gli sportelli, con un costo medio di 2,5 euro ad operazione.

PaySmart Carta Conto: cos’è e quanto costa?

L’offerta relativa alle carte ricaricabili con Iban di Cariparma si amplia con la nuova PaySmart, la carta abilitata ad effettuare pagamenti contactless.

Le transazioni con importi inferiori ai 25 euro cono effettuate ponendo la carta in prossimità dell’apposito lettore senza bisogno di digitare alcun PIN (fino ad un massimo di 5 operazioni giornaliere).

Per ottenerla basterà recarsi presso una delle filiali di questo istituto bancario sostenendo un costo di attivazione pari a 5 euro.


Ultimo aggiornamento: 19 maggio, 2016