Rendimax, il conto deposito di Banca Ifis

Rendimax, proposto da Banca IFIS, è un noto conto deposito online creato nel 2008 e disponibile nella versione sia libera che con vincolo. Si tratta di una soluzione d’investimento che affianca il contoMax ad alto rendimento lanciato sul mercato dal medesimo Gruppo nel 2010. Rendimax, dall’apertura alla gestione compresi gli spostamenti delle somme, può essere gestito interamente online dall’area clienti alla quale, grazie al login personalizzato, si accede in sicurezza in qualsiasi momento.

Questo conto deposito rappresenta una soluzione valida per chi desidera bloccare per un certo tempo la liquidità depositata per far maturare i rendimenti applicati in quel periodo. È stato inoltre considerato anche uno dei Migliori conto deposito degli ultimi anni, secondo le valutazioni dei maggiori esperti, soprattutto in funzione dei tassi offerti e del relativo rendimento.

Il funzionamento del conto al 13 marzo 2020 prevede l’apertura del conto deposito di base che poi, a seconda delle necessità, può subire l’upgrade alla versione Like o a quella vincolata.

rendimax

Chi può aprirlo ?

Questo conto deposito, differentemente dalla maggior parte di quelli presenti sul mercato, è dedicato a 3 diverse categorie:

  • Privati: disponibile nella versione monointestato o cointestato
  • Aziende e Professionisti
  • curatori fallimentari

Riepilogo condizioni

BancaBanca IFIS S.p.A.
Nome ContoRendimax
Canone annuoGratis
Tasso creditorefino al 2,50%

Capitalizzazione

La capitalizzazione degli interessi è trimestrale. Nel caso del deposito vincolato è possibile optare per una liquidazione anticipata o posticipata.

(Fonte: sito ufficiale Rendimax – Data: 13 marzo 2020)

Come si apre il conto e a cosa serve?

Per aprire il conto è necessario essere maggiorenni e residenti in Italia. Nel caso di apertura di un conto deposito per l’azienda, per un professionista oppure un curatore occorrerà essere in possesso anche dei requisiti richiesti dalla propria posizione. In generale è possibile procedere completamente online, ma in alcuni casi si può seguire parte della procedura passando anche per il call center. Il numero verde Rendimax è l’800.522.122 da chiamare nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì 8:00 – 20:00; il sabato 8:00 – 14:00.

Per quanto riguarda i documenti che bisogna avere a portata di mano al momento dell’apertura, ci sono piccole differenze a seconda che il richiedente sia un privato, un’azienda (o un professionista) o un curatore. Vediamo tutto nel particolare:

Apertura per privati

  • dati personale del o dei richiedenti (nome, cognome, ecc);
  • Codice Fiscale;
  • IBAN del conto corrente bancario d’appoggio;
  • copia in Pdf o Jpeg dei documenti degli intestatari.

L’apertura è al 100% online sfruttando la firma digitale. Anche in questo caso si deve compilare l’apposito modulo e seguire le istruzioni per caricare i documenti e per effettuare il riconoscimento tramite firma digitale (con inserimento di OTP) e bonifico (dal conto il cui Iban è stato inserito).

Apertura per aziende e professionisti

  • Partita IVA;
  • Codice Fiscale;
  • N° Iscrizione Camera di Commercio;
  • dati del legale rappresentante che amministra il conto (Nome e Cognome, Codice Fiscale e Documento d’Identità);
  • visura ordinaria rilasciata dalla Camera di Commercio che riporti la data non antecedente a tre mesi dalla data di sottoscrizione del conto deposito;
  • la documentazione di attribuzione poteri al Legale Rappresentante e le copie dei documenti di quest’ultimo;
    IBAN del conto corrente bancario dell’azienda.

N.B. L’apertura online prevede la compilazione del modulo apposito (che poi deve essere stampato) che si apre cliccando su ‘Apri conto’ nella sezione Aziende. Quindi vanno allegate tutte le copie dei documenti richiesti. Si deve attendere il contatto da un consulente per fissare un appuntamento e procedere quindi alla firma e al riconoscimento.

Apertura per curatori

  • Partita IVA;
  • Codice Fiscale;
  • N° Iscrizione Camera di Commercio dell’azienda;
  • dati del legale curatore (Nome e Cognome, Codice Fiscale e Documento d’Identità)
  • IBAN del conto corrente bancario dell’azienda.

N.B. L’apertura segue le stesse modalità previste per la versione ‘business’.

Massimo rendimento

Questo è generalmente il punto di forza che pone spesso questo conto ad un livello superiore rispetto a molte alternative simili . Al 13 marzo 2020 gli interessi ‘lordi’ vanno da 0,50% all’ 2,50% (Fonte: sito ufficiale Rendimax). Più precisamente abbiamo:

  • Rendimento base Rendimax Like: 0,50%
  • Rendimento vincolato: da 3 mesi a 5 anni con un massimo dell’2,50%

Come accennato all’inizio, in caso di deposito vincolato è possibile optare per una liquidazione degli interessi immediata (scegliendo l’opzione First che però arriva fino a un vincolo di massimo 2 anni) o posticipata trimestralmente (scegliendo l’opzione Top che arriva anche a 5 anni). Riportiamo ora i vari tassi d’interesse creditori proposti in base all’orizzonte temporale del vincolo scelto:

Rendimax vincolato

First

  • 3 mesi: 0,40%
  • 6 mesi: 0,50%
  • 9 mesi: 0,55%
  • 1 anno: 0,65%
  • 18 mesi: 1,15%
  • 24 mesi: 1,30%

Top

  • 3 mesi: 0,50%
  • 6 mesi: 0,55%
  • 9 mesi: 0,60%
  • 1 anno: 0,75%
  • 18 mesi: 1,25%
  • 24 mesi: 1,50%
  • 3 anni*: 2,00%
  • 4 anni*: 2,25%
  • 5 anni*: 2,50%

La somma minima depositabile è di 1.000 euro. Nel caso del conto Like si può riprendere il denaro senza perdere gli interessi con disponibilità dopo 33 giorni dalla richiesta.

Per fare delle simulazioni sui rendimenti, sia per la versione libera che quella vincolata si può utilizzare l’apposito calcolatore presente sul sito ufficiale. Sarà sufficiente indicare l’importo che si desidera investire, la durata del vincolo oltre che la scelta tra la versione Like o quella vincolata. Dalla stessa pagina si potrà anche iniziare la richiesta di apertura cliccando su Apri Conto.

calcolatore rendimax

(Fonte immagine: sito ufficiale Rendimaxcontodeposito.it – Data: 13 marzo 2020)

Perché è così sicuro ?

La sicurezza di questo conto deriva da tre elementi:

  • Adesione di Banca Ifis al FITD che garantisce una copertura di 100.000 euro per depositante.
  • Investimenti sicuri: il capitale non è mai investito in strumenti finanziari rischiosi come i derivati.
  • Conti sicuri: tutti i movimenti possono avvenire solo tra conti a te intestati (conto predefinito e conto deposito).

Disponibile anche la carta di pagamento gratuita Rendimax.

Ultimo aggiornamento: 16 marzo, 2020