Peculiarità della strategia ‘Mirror trading’

Il mirror trading ha raggiunto oramai una certa notorietà fra i traders, frutto di una notevole affidabilità dimostrata nel corso degli anni. Ma quali ne sono le caratteristiche principali e su cosa si basa?

Esistono numerose teorie, strategie e possibilità di fare trading online, e tra queste il Mirror Trading si è messo in luce grazie ad un sistema di tipo “semi-automatico” basato sull’impiego di un algoritmo (che sfrutta i triangoli mirror), pensato per consentire agli investitori di impiegare poco tempo nell’attività di trading vera e propria. Il servizio offerto è stato perfezionato in un arco temporale significativo, che ha superato il decennio, con portafogli certificati di indubbio valore. E’ possibile scegliere tra una registrazione free che permette di essere informati ma non di vedere i segnali della settimana messi in vendita, accessibili solo tramite l’accesso “pay


Quali sono le particolarità del Mirror trading?

Il servizio proposto non è assimilabile a quello offerto da un intermediario, in quanto quello che viene venduto è in realtà una serie di “segnali” relativi a solo alcuni mercati specifici. Sulla base dei mercati sui quali si va ad agire sono offerte leve “personalizzate” che tengono presenti il funzionamento del mercato anche in base al tipo di investitore che vi agisce (per questa ragione sul mercato americano viene usata una leva finanziaria inferiore rispetto a quello italiano ad esempio).

Ogni fine settimana vengono fatte le analisi dei mercati azionari di riferimento, e applicato l’algoritmo dei triangoli, con l’obiettivo di battere il mercato. Per questa ragione non si opera mai “contro il mercato” e non vengono negoziati titoli considerati eccessivamente sottili.

Caratteristiche e funzionamento dei triangoli mirror

Plus500

L’algoritmo dei triangoli mirror ha un funzionamento molto semplice, dal momento che si basa sulla conferma, riguardo ai segnali in “previsione stimanti”, di almeno tre trader (altrimenti il segnale viene scartato), così da chiudere proprio il triangolo delle conferme. L’affinamento del sistema prevede anche solo l’impiego di 30 minuti di investimento a livello operativo, mentre gli investimenti minimi suggeriti sono abbastanza elevati, aggirandosi intorno ai 10 mila dollari.

I mercati del mirror trading?

I segnali in vendita riguardano pacchetti di azioni negoziate sul Ftse-Mib, sul Dow Jones per i mercati Usa e il mercato dell’oro. Su sito sono sempre pubblicati i segnali con i relativi risultati al termine della settimana per avere un’idea sulle reali performance ottenute.