Conto corrente BancoPosta Click

BancoPosta click rappresenta la risposta migliore di BancoPosta alla richiesta di servizi di internet e phone banking

Ti ricordo che oggi non è più possibile attivare questo conto e pertanto ti invito a considerare: le alternative a Bancoposta Click).


Prima di analizzare le caratteristiche i vantaggi e gli svantaggi di questo tipo di conto corrente va fatta però una premessa: ciò che rende più o meno valido il servizio offerto, sia da un punto di vista “pratico e completo” che da un punto di vista prettamente “economico” è dato dal tipo di utilizzo che ne verrà fatto, ovvero il genere di operatività che si intende seguire.

Solo partendo da questo punto fondamentale non ci si fermerà alle varie voci apparentemente più convenienti che sono il canone e il numero di operazioni in esso comprese, oltre che altre voci a cui si è generalmente più sensibili.

Riepilogo condizioni

BancaPoste Italiane
Nome ContoBancoPosta click
Canone annuoGratis
Tasso creditore0,00%

Caratteristiche di BancoPosta click

Sicuramente rappresenta un aspetto positivo il fatto che il canone sia pari a zero e soprattutto che la completa gratuità non sia condizionata al possesso o mantenimento di determinati requisiti. Anche le operazioni gratuite illimitate sono un punto a favore, ma bisogna ricordare che per “operazioni” si intendono le varie voci o righe riportate sull’estratto conto (come ad esempio prelievi, pagamenti ecc).

Da questo punto in poi bisogna cominciare a fare però le proprie valutazioni con grande cautela perché la maggior parte dei servizi sono a pagamento se non vengono effettuati sfruttando il canale on line.
La prima voce con cui fare i conti è quella dei bonifici e postagiro che non costano nulla solo se effettuati on line, ed entro un massimale fisso di 15 mila euro, ma sempre che vengano fatti nella zona Ue o Italia (altrimenti il costo aumenta: oltre ai 7,5 euro bisogna aggiungere un costo pari al 0,15% dell’importo inviato).

In caso contrario, per ciascuna operazione, è prevista una spesa commissionale di minimo di 3,5 euro. In più se il bonifico o il postagiro sono disposizioni permanenti, anche se richiesti online hanno un costo fisso per disposizione rispettivamente di 2,5 euro per il primo e 0,50 per il secondo. Anche l’invio dell’estratto conto periodico è gratuito solo se si richiede quello online altrimenti ha un costo di 2 euro e nel caso in cui venga richiesto per particolari esigenze sale a 5 euro.

Un’altra voce di costo che finisce con il pesare parecchio per un normale utilizzo di conto corrente è quella legata ai bollettini postali ed ai pagamenti mediante Mav e Rav. Nel particolare, se effettuati allo sportello il costo è di 3 euro ogni pagamento, mentre se effettuati tramite phone banking il costo è di 2 euro, che scende a 1 euro se la disposizione è tramite internet banking (1,23 euro per i vari mav, ecc), ai quali vanno aggiunti ulteriori 0,50 euro per la richiesta di ricevuta cartacea.

Invece per gli strumenti di pagamento, il postamat è gratuito e si pagano solo i prelievi sugli ATM che non sono postamat, con una commissione pari a 1,75 euro. Mentre il costo della carta di credito (circuito Maestro) è nella media, poiché pari a 23 euro circa per la basic, mentre effettivamente ha un costo contenuto la versione oro (di poco inferiore ai 50 euro). Il carnet degli assegni è caro, poiché costa 3 euro ogni libretto indipendentemente dal loro numero annuo richiesto.

Opzione sorprende

I nuovi clienti potranno ottenere carta bancoposta classica a costo zero per tutto il primo anno. Inoltre è sempre possibile attivare l’Opzione Sorprende per aumentare la remunerazione delle somme depositate.

Altre promozioni

Bancoposta click è un conto corrente congeniale anche per coloro che investono nel trading online: è possibile infatti utilizzare il conto per investire su oltre 10.000 tra titoli italiani ed esteri (vedi: Conto trading bancoposta). Fino al 31 Maggio 2015 è attiva la promozione che consente “invitando un amico” di ottenere un buono in commissioni trading fino a 1.000 euro.

Tasso di interesse all’ 1,75%: che cosa nasconde?

(Promozione non più attiva)

Bancoposta Click consente di godere di una remunerazione pari all’ 1,75% sulle somme depositate: questo tasso promozionale va dall’1/01/14 al 30/06/14 .

Per usufruire di questo rendimento è però necessario mantenere il conto attivo almeno fino al 31/12/14. Inoltre l’interesse promozionale non è applicato sull’intera giacenza, ma solo sulle somme comprese tra i 5.000 e 1.0000.000 euro.

Quindi riassumendo BancoPosta click rappresenta un conto corrente che è al di sotto della media del target al quale appartiene , poiché non riesce a sfruttare a pieno gli aspetti positivi e finisce con lo scivolare in quei conti correnti di banche “un po’ online e un po’ tradizionali”.


Le migliori alternative a Bancoposta Click

Dall’1 Gennaio 2016 non è più possibile attivare questo conto corrente. Oggi infatti Poste Italiane propone come conto solo Bancoposta Più, che però al contrario di Bancoposta Click non può essere definito un conto online a zero spese.

Per comprendere meglio questo aspetto ecco una tabella di confronto tra i migliori conti del momento e Bancoposta Più.

Banca
Conto
Canone annuo
Costo annuo Bancomat
Costo annuo Carta di credito
Dettagli
Conto corrente CheBanca
0,00€
0,00€
0,00€
Conto Widiba
0,00€
0,00€
0,00€
Conto Bancoposta Più
48,00€
0,00€
Fino a 75,00€

Come si può facilmente osservare dalla tabella Bancoposta Più ha costi più elevati rispetto alle attuali medie di mercato.