Opinioni Money Farm: caratteristiche e condizioni del servizio

L’importanza della consulenza è basilare in molti campi non ultimo quello del trading. In quest’ottica si posizione l’offerta di Moneyfarm, Sim di consulenza, in grado di offrire un servizio a 360°.

Una valida consulenza finanziaria può fare la vera differenza, non solo tra guadagno e perdita, ma soprattutto tra guadagni reali interessanti oppure nominativi e complessivamente insoddisfacenti. Un discorso che diventa molto importante, specialmente quando ci si trova a dover offrire delle opinioni sul servizio di società come Moneyfarm, che non rientrano nella categoria dei “broker” ma dell’offerta di “consulenza” in senso stretto.


Cos’ è Money Farm ?

Si tratta di una società Sim (di intermediazione mobiliare) italiana (quindi regolamentata e autorizzata Consob), specializzata nella consulenza online.

Il servizio di consulenza definita “personalizzata”, tiene conto del profilo di rischio dell’investitore (con le oggettive difficoltà nel caso di un servizio che non passa attraverso un consulente personale, dedicato solo ai clienti premium, ma attraverso il centralino) e viene offerto in due modalità: attraverso l’acquisto e la gestione di prodotti finanziari, operati attraverso il conto aperto presso Moneyfarm, oppure seguendo i consigli di consulenza, ma effettuando le operazioni tramite il proprio conto trading (vedi Commissioni trading online).


Durante il mantenimento degli investimenti (soprattutto nei servizi con abbonamento), Moneyfarm si occupa del monitoraggio del mercato, proponendo eventuali aggiustamenti (con le evidenti difficoltà per coloro che usufruiscono di un servizio meno personalizzato).

Strumenti di investimento, costi e trading mobile

Plus500

L’investimento può riguardare azioni, obbligazioni, commodities, ma anche Etf (con attenzione soprattutto sui fondi “passivi”). Da un punto di vista informativo, e di aggiornamento a livello di news, analisi di mercato, ecc, il servizio è quasi del tutto assente, considerato che Moneyfarm concentra l’attenzione su coloro che sono poco propensi ad agire secondo il classico ‘fai da te’ e preferiscono essere guidati nelle scelte.

Sempre per questo, a margine del core business, più per una questione di visibilità, c’è l’aggiornamento del blog, che è consultabile da chiunque, oppure gli editoriali e le analisi degli esperti fruibili solo dai registrati. Per seguire gli investimenti si può scaricare l’apposita app.

Infine, riguardo ai costi, bisogna per prima cosa scegliere il tipo di sevizio voluto: investimento e consulenza con Moneyfarm, oppure solo consulenza con Money Farm ed operatività con la propria banca. Nel primo caso il costo da sostenere è basato su una commissione variabile, pagata sul “depositato” e con calcolo su base annua, pari a: 1,25% su valori fino a 3 mila euro, oppure lo 0,70% oltre i 3 mila euro (comprensivi anche dei costi di deposito).

Invece il costo per la sola consulenza (pagando le spese con la propria banca) è di 150 euro all’anno o 14,99 euro al mese, richiedendo un investimento minimo di 10 mila euro e fino a un massimo di 50 mila euro, oppure 500 euro nel caso del servizio premium che non ha una somma massima, e permette di ottenere un servizio con consulente personale.