Caratteristiche e condizioni del conto corrente per protestati: guida alla scelta

Quali sono effettivamente le alternative che possono avere i protestati per usufruire di un conto corrente? Vediamo le soluzioni più valide e facili da ottenere, sia per i privati che per i professionisti e le aziende.

Può essere molto difficoltoso aprire un conto corrente, online o in modo canonico (ovvero tramite una filiale) se si è iscritti nell’elenco dei protestati e ciò vale tanto per i rapporti bancari che per quelli postali. Tuttavia da un punto di vista normativo non esistono degli impedimenti ufficiali, ma è la prudenza delle banche che produce delle barriere, che possono essere facilmente superate. Esistono delle alternative al classico conto corrente come la possibilità di utilizzare una carta conto, ovvero una carta prepagata collegata ad un iban bancario, che consente di svolgere alcune delle operazioni tipiche di un conto come: invio/ricezione bonifici online, pagamento mav ecc. Queste carte possono essere rilasciate anche a protestati e cattivi pagatori.

Ma perché la carta conto viene rilasciata senza problemi? Perché non permette di sconfinare oltre le disponibilità, non consente di ottenere né assegni e né carte di credito, eliminando tutto ciò che è sottratto a volte, nell’uso, a chi ha lo status di protestato. Quindi, se si cerca semplicemente un conto corrente, che allo stesso modo permetta di usare al più una carta di debito, sprovvisto di carta di credito e di assegni (vedi anche Assegno scoperto), allora la soglia delle difficoltà, che rischiano altrimenti di essere insormontabili, scende rapidamente a livelli più accettabili (vedi anche Carta conto per protestati).

A chi rivolgersi?

Il settore finanziario, per sua natura, tende a progredire in modo molto stretto e intimo con la specializzazione e la liberalizzazione. In questa ottica si comprende bene la ragione per cui siano nati degli istituti che propongono specifici conti correnti per protestati. Ma la domanda è: si può parlare di reali conti correnti?
Prima di vedere alcune recensioni non si può non ribadire un fatto fondamentale: questo genere di conti potrebbero essere aperti presso qualsiasi banca, e le limitazioni provengono solamente dalla scelta della scrematura che la politica di ciascun gruppo tende a mettere in campo, dedicandosi con più attenzione ad un target piuttosto che ad un altro (e in quest’ottica i protestati sono clienti di nicchia che vengono spesso sacrificati).

Infatti al di là delle definizioni usate, di fatto vengono messi a disposizione dei clienti, dei conti “moneta” o portafogli elettronici, associati a prepagate, o vere e proprie prepagate con Iban. Quindi potrebbe venire da domandarsi allora perché dovrebbero essere preferiti a delle normali carte conto? La risposta dipende sempre dal tipo di uso che si intende farne, ferme restando alcune limitazioni, come ad esempio la possibilità di poterle usare per fare prenotazioni, noleggiare l’auto, ecc.

Quindi la scelta più semplice, dall’esito almeno scontato, spesso diventa quella dei “conti correnti” che vengono pubblicizzati come prodotti creati ad hoc, anche se nella sostanza si tratta di carte dotate di Iban, che possono essere facilmente ottenute comodamente online .

Viabuy la carta conto anche per protestati




Questa carta viene messa a disposizione in due versioni (oro o black) che possono essere richieste tanto da privati quanto per il business, data la sua versatilità. La richiesta impegna una manciata di minuti e avviene interamente online. In più alla carta viene associato un conto elettronico che permette di controllarla e gestirla in modo semplice e diretto.

Alcune delle condizioni economiche sono:

  • Canone: 19,90€/anno
  • Quota attivazione: 69,90€ una tantum
  • Prelievi ATM Italia: 5,00€

Data rilevazione: 12/02/2019 – Fonte: sito Viabuy

Hype di Banca Sella




Altra possibile per ottenere un Iban bancario è quello di aprire Hype, disponibile in due versioni:

  • Hype Start: canone 0€ con plafond annuo massimo pari a 2500€
  • Hype Plus: canone 1€/mese con importo massimo ricaricanbile di un anno pari a 50000€.

Hype è gestibile completamente da smartphone tramite l’apposita app (disponibile sia per Android che per dispositivi Apple e Windows).
E’ possibile svolgere ale seguenti funzionalità:

  • acquisti online o presso i negozi fisici sia tramite smartphone che tramite carta
  • inviare/ricevere bonifici
  • prelevare tramite ATM utilizzando l’apposita carta prepagata MasterCard
  • attivare e disatticvare le funzionalità in tempo reale direttamente dall’app mobile
  • fissare obiettivo di risparmio automatici così da poter realizzare ad esempio viaggi o acquisti

Data rilevazione: 12/02/2019 – Fonte: sito Hype

Soldo Business




Un’alternativa al classico conto corrente per coloro che sono in possesso di una partita iva (aziende, artigiani, piccoli imprenditori ecc) può essere Soldo Business.

Grazie a Soldo Business sarà infatti possibile:

  • gestire le entrate/uscite della propria attività
  • ottimizzare il controllo delle spese di ogni singolo dipendente
  • semplificare la rendicontazione

E’ possibile scegliere tra 3 diversi piani:

  • Piano Start: 0€ al mese per carta
  • Piano Pro: 3€ al mese per carta
  • Piano Premium: 7€ al mese per carta

Data rilevazione: 12/02/2019 – Fonte: sito Soldo

Contocorrenteperprotestati: privati o business

Sia che si scelga la linea Family che quella Business si hanno due possibili alternative, ovvero quella di un conto Easy o Premium. Tra le principali differenze troviamo il tipo di Iban, ed il plafond limitato o illimitato. Nella versione Pos, infine, agli esercenti viene affiancato un conto “moneta” per la gestione dei pagamenti. Alcuni dei costi sono:

TipoCostoPlafondIban
Family Easy49 euro30.000Italiano
Family Premium149 euroIllimitatoEstero
Business Easy199 euro100.000Estero

Data rilevazione: 12/02/2019 – Fonte: sito Contocorrenteprotestati it