Conto trading senza imposta di bollo: qual è il migliore?

Nome conto
Canone Annuo
Imposta di bollo
Piattaforma web
Piattaforma evoluta
Forex
Commissioni
Conto Trading Webank
0,00€
Gratis
Gratuita
T3: gratis con 50€ di commissioni mensili
No
Da 3,00€
Conto Trading Youbanking
0,00€
Gratis fino al 2016
Gratuita
n.d.
No
Da 5,00€

Ultimo aggiornamento: 1 luglio, 2015

YouBanking

Attraverso l’attivazione gratuita del servizio “Trading on-line” è possibile investire in fondi, azioni, obbligazioni e covered warrant scambiati sui mercarti italiani, europei e americani.

YouBanking offre i seguenti i vantaggi:

  • Canone gratuito
  • Piattaforma web di trading gratuita
  • Grafici intraday
  • Book a 5 livelli
  • Possibilità di accedere al prestito titoli
  • Servizio SMS Alert
  • Funzionalità Stop Loss/Take Profitt

È possibile attivare le seguenti linee di investimento per il trading:

  • Base: completamente gratuita;
  • DayTrader: basata sulla stessa piattaforma della base, offre numerosi servizi specifici per l’analisi tecnica e fondamentale.

Un aspetto importante di questo conto è che l’imposta di bollo resta a carico dell’istituto fino al 31 Dicembre 2016.

È possibile operare sia online che presso le filiali: ovviamente è certamente la prima opzione quella che garantisce i costi di negoziazione minori.

Analizzando il foglio informativo dalla banca abbiamo riscontrato i seguenti costi commissionali per il trading online:

  • Min. 5,00€ per i titoli quotati nella borsa italiana;
  • Min. 25,00€ per quelli esteri.

Unico neo di questo conto è l’impossibilità ad operare nei mercati EuroTLX e Euromot.

WeBank

È tra i conti trading più apprezzati del web. E’ possibile acquistare/ vendere azioni, obbligazioni, derivati, covered warrant, certificates e ETF, scambiati in tutti principali mercati italiani e internazionali.

I vantaggi offerti da WeBank sono:

  • Nessun costo di apertura, gestione e chiusura;
  • Commissioni a partire da 3,00€;
  • Ordini condizionati;

  • News finanziarie;
  • Possibilità di avvalersi dell’ausilio del Trader Team per sviluppare strategie d’investimento efficienti;
  • Marginazione fino al 10%;
  • Effetto leva.

In particolare le commissioni sono decrescenti in relazione al numero delle operazioni concluse: se in un mese vengono generate più di 2.000 transazioni è prevista una spesa commissionale di soli 3,00€.

Con il conto trading WeBank l’imposta di bollo è gratis per tutto il 2013: infatti l’istituto restituisce al trader l’importo di tale tassa fino ad un massimo di 1.200,00€. È importante specificare che per ottenere tale vantaggio, l’investitore dovrà disporre di un controvalore di Titoli e Fondi almeno pari a 10.000,00€, e mantenere attivo il Portafoglio Extra per tutto il 2013.

Il trader potrà avvalersi delle seguenti piattaforme:

  • Web: gratuita, rapida e semplice da utilizzare.
  • T3: l’applicazione evoluta ideata per rispondere alle esigenze dei traders professionisti. È gratuita se vengono generate almeno 50,00€ di commissioni mensili. In caso contrario ha un costo di 30,00€.

Il nostro parere

Plus500

Il conto WeBank è probabilmente quello che tra i due offre i servizi di trading più evoluti: in particolare evidenziamo l’ottima piattaforma T3 e la possibilità di operare nei mercati Euro TLX e Euromot.
Evidenziamo che YouBanking consente la negoziazione dei titoli non solo online, ma anche presso le filiali dell’istituto dislocate su tutto il territorio nazionale.
Infine è doveroso evidenziare che YouBanking si fa carico dell’imposta di bollo sul dossier titoli fino al 2015, mentre WeBank solo fino al 2013.