Carta Bancoposta Oro: perché pagare di più?

La versione “oro” della carta di credito Bancoposta rappresenta la versione di prestigio della versione “classica” (per i titolari del Conto Click il discorso si discosta leggermente), quindi anche in questo caso la banca emittente è la Deutsche Bank, con Poste Italiane forzatamente relegate a ricoprire il ruolo di collocatore del prodotto.

Rimangono inoltre aperte due domande alle quali bisogna dare una risposta per poterne valutare la convenienza e cioè: la carta Bancoposta oro può essere considerata veramente una carta di “prestigio”? E quale è il valore aggiunto che può dare ai suoi titolari?

Costi e condizioni

BancaPoste Italiane
Nome CartaCarta Bancoposta Oro
Canone annuo46,48 euro
Circuito di pagamentoMastercard

Caratteristiche della versione oro della carta di credito Bancoposta

Questa carta funziona sul circuito Mastercard ed ha una durata di 3 anni. Viene messa a disposizione dei titolari con un plafond di 5200 euro. E’ possibile usare la carta per prelevare, con importi che possono essere compresi tra i 100 e i 600 euro al giorno, con il pagamento di una commissione del 4%.

Così come la carta di credito Bancoposta Classica, anche la oro è dotata di funzione revolving (vedi anche Carte di credito revolving), ma per la determinazione delle rate da rimborsare, il valore soglia si alza a 2 mila euro: con importi inferiori la rata minima è di 500 euro, mentre con importi maggiori è pari a un quarto del saldo da rateizzare.

Il Tan è di 13,92% il che la pone in linea con la versione classica, mentre il costo del canone annuo è di 46,48 euro per la carta principale, e 25,82 euro per le carte aggiuntive (attenzione: il plafond di 5200 euro rimane fisso indipendentemente dal numero di carte aggiuntive che si riferiscono alla stessa carta oro principale).

Come commissioni si hanno: 0,77 euro da pagare per i rifornimenti di importo maggiore dei 100 euro, e 1,75% per le operazioni in valuta differente dall’euro. Se si scelgono le comunicazioni in cartaceo si sostiene un costo di 1,03 euro.

Conclusioni

Ciò che rende una carta di prestigio, e di conseguenza giustifica il maggior costo collegato al suo possesso è l’universo di servizi esclusivi a cui dà accesso e le altre agevolazioni che non possono essere ricondotte a un plafond più ampio (aumentabile anche per le normali carte di credito a seguito di richiesta) e il colore dorato sulla card plastificata. La Carta Bancoposta Oro non garantisce tassi di interesse agevolati, né coperture assicurative o accessi in ambienti particolari, il che non la rende una carta più interessante della versione classica, considerato anche l’aumento del canone annuale che sulla carta principale supera i 20 euro i più.

CaratteristicheCarta Bancoposta Classica
Canone annuo– 46,48 euro carta principale
– 25,82 euro carta aggiuntive
Plafond5.200 euro
Interessi revolving– TAN 13,92%
– TAEG 15,12%
Commissione anticipo contante4,00%
Commissione anticipo contante4%
Commissione operazioni no euro1,75%
Rifornimento carburanteSì, sopra 100 euro di spesa

Ultimo aggiornamento: 11 settembre, 2015