Satispay: come fare e ricevere pagamenti

Satispay è un’app destinata sia ai privati che alle aziende che permette ai primi di pagare nei negozi fisici e online ed ai secondi di ricevere pagamenti in modo semplice ed economico.

La nascita di Satispay spa risale al 2013, quando a tre giovani della provincia di Cuneo venne l’idea di creare un network incentrato sui micropagamenti con modalità interamente digitali. Nell’arco di 5 anni l’offerta si è notevolmente evoluta ampliandosi dai privati al settore business. La sua diffusione è dovuta principalmente alla gratuità di tantissimi servizi collegati ed al dinamismo del team che porta ad esempio al lancio periodico di campagne cashback dedicate ai venditori od al bonus di 5 euro per i nuovi utenti privati.

Che cosa offre?

Sia che si scelga l’uso di Satispay come privato che per il proprio business, il primo passo da fare è quello dell’iscrizione che è gratuita. Per i privati l’uso dell’app servirà soprattutto per fare micropagamenti e trasferimenti, mentre per il business il servizio è pensato soprattutto per far risparmiare il venditore nel ricevimento dei pagamenti. Vediamo più ampiamente i due aspetti (Fonte: Satispay – Data: 6 ottobre 2018):

Per i privati

L’app può essere utilizzata per fare pagamenti nei negozi oppure online, a patto che il negozio fisico o l’e-commerce siano ‘convenzionati’.

Per capire se un negozio è abilitato al pagamento con Satispay bisogna controllare che sia esposto l’apposito logo od ancora controllare la mappa sul sito ufficiale che riporta i negozi affiliati.

Per conoscere anche gli store online collegati a Satispay si può andare sempre sul sito ufficiale alla pagina dedicata. Per fare il pagamento si dovrà:

  • inserire, quando si apre la schermata di Satispay sull’ecommerce, il numero di smartphone dove è scaricata e collegata l’app;
  • dare la conferma del pagamento;
  • inserire il pin con il proprio cellulare.

Tra i servizi dedicati ai privati troviamo quello del budget settimanale che permette di definire, personalizzare e cambiare l’ammontare dell’importo che si vuole ricaricare su Satispay da spendere nell’arco della settimana. Se cambiano le esigenze non si dovrà fare altro che modificare il budget impostato in precedenza.

Oltre alle modalità di pagamento appena descritte con Satispay è possibile procedere al trasferimento di denaro tra amici (sfruttando la rubrica del cellulare), al pagamento dei bollettini PA tramite la lettura del QR code, oltre che alle ricariche telefoniche.

Indipendentemente dalla transazione effettuata si riceverà una notifica che aggiorna sull’operazione e sull’importo che si ha ancora a disposizione.

Approfondimento: Come fare un bonifico da ATM.

Per il business

Satispay per le aziende è stato proposto per offrire una facile gestione, ampio controllo e costi contenuti, a chi usa il conto per ricevere pagamenti: il conto infatti non ha un canone o costi di gestione. Con l’app Satispay business si possono accettare i pagamenti, sia direttamente con lo smartphone, ma anche tramite pc o Mac od ancora con registratore di cassa e pos collegato a Satispay. E’ possibile integrare il registratore di cassa con Satispay se il fornitore è convenzionato, oppure attraverso una configurazione di compatibilità tramite API Store.

Il tutto è gestibile tramite il pannello di controllo, dove è possibile monitorare i pagamenti ricevuti e fare il lancio delle campagne cashback, disponibili in varie versioni:

  • Cashback Classico : si decide la soglia di Cashback e il tipo di acquisti coinvolti;
  • Cashback Incrementale: aumentando gli acquisti aumenta la soglia di cashback riconosciuta;
  • Cashback Primo Acquisto: applicato solo sul primo acquisto con Satispay.

Gli importi sono riconosciuti solo per gli acquisti su Satispay con Satispay e solo per i negozi fisici, con riaccredito degli importi nel conto elettronico Satispay.

Costi e commissioni

I costi sono collegati al settore business e incentivano i micropagamenti. Per i privati, non ci sono costi di gestione, per i pagamenti o per trasferimenti, mentre ci sono quelli sui bollettini PA (a partire da 1 euro). Ritornando alla sezione business i costi previsti per la ricezione dei pagamenti sono:

  • gratis nei negozi fisici per pagamenti inferiori a 10 euro;
  • 20 centesimi per i negozi fisici per i pagamenti superiori ai 10 euro;
  • mezzo punto percentuale per i pagamenti online sotto i 10 euro;
  • 0,5% più 20 centesimi fissi per i pagamenti online sopra i 10 euro.

(Fonte: Satispay – Data: 6 ottobre 2018)

Registrazione e creazione dell’account

Il percorso di registrazione è diverso a seconda che si scelga quella come privato o come business. Entrambi devono iniziare cliccando sul pulsante di registrazione:

Se si prosegue come privati, si deve inserire il numero di telefono dove ricevere l’sms con il link di riferimento per scaricare l’app (compatibile per Android, windows e iOs). Quindi scaricata l’app si deve seguire la procedura per creare l’account e quindi fare il riconoscimento scattando un selfie con documento di identità.

I requisiti minimi di sistema del proprio device sono al 6 ottobre 2018:

  • Windows 10;
  • Android da 4.1;
  • iOs da 8.0.

N.B. Per utilizzare e registrarsi a Satispay bisogna essere maggiorenni e avere un Iban da collegare a Satispay.

Se si procede come Business la registrazione è completamente online da pc ed inizia con la creazione dell’account e delle credenziali d’accesso al pannello di controllo (la procedura è comunque guidata passo per passo).

Una volta completata si deve attendere che arrivi il kit di benvenuto che comprende:

  • set di banner per il sito web in codice html;
  • loghi di Satispay e vetrofanie;
  • esempio di email;
  • locandine stampabili;
  • grafic design per i social network (utilizzabili su Facebook, Twitter e Instagram);
  • guida per l’uso dei materiali.

In aggiunta si può scaricare il kit di benvenuto dal pannello di controllo per tutto ciò che concerne la comunicazione e la pubblicità on line.

(Fonte: Satispay – Data: 6 ottobre 2018)

Assistenza e contatti

I privati possono contattare il servizio di assistenza usando l’app, con l’apposita funzione. Invece chi usa Satispay Business deve inviare una richiesta a business@Satispay.com. Se infine si ha il bisogno di bloccare un account collegato a uno smartphone sottratto o perso si deve invece fare la richiesta via mail all’indirizzo assistenza@Satispay.com.

Approfondimento: Come funziona Drop Pay.