Aprire un conto bancario a Malta: consigli pratici

Malta per anni è stata considerata uno di cosiddetti ‘paradisi fiscali’. Ma è ancora così? Quali sono i formalismi oggi richiesti per aprire un conto corrente a Malta (tradizionale od online)?

Il sistema bancario di Malta è molto particolare, soprattutto per il forte sbilanciamento che presenta tra il numero delle banche che vi operano ed il numero di quelle che sono di proprietà realmente maltese (che ovviamente sono di numero estremamente esiguo). Tuttavia questi aspetti tornano utili a quanti hanno il desiderio di aprire un conto a Malta, in quanto sono previste delle procedure molto semplici, che possono essere svolte dall’Italia senza dover incappare in procedure farraginose o complicate.

Come aprire conto a malta?

Le leggi maltesi non sono tra le più stringenti in caso di apertura di conti da parte di non residenti, il che trova anche il favore di un approccio di Paese tradizionalmente off-shore. Tuttavia la situazione è divenuta leggermente più complessa a seguito dell’approvazione delle varie leggi contro il terrorismo, che impongono qualche formalità in più per l’identificazione dei correntisti di qualsiasi banca.

Queste formalità possono essere svolte in modo più o meno complesso, ma viene lasciata comunque libertà a ciascuno Stato di definirne la complessità. Malta ha scelto una linea morbida, accettando l’identificazione dei propri correntisti, da parte della banca con sede a Malta, semplicemente attraverso l’accettazione di una documentazione “autenticata”.

L’autenticazione richiesta è molto semplice da ottenere, in quanto basta che i documenti richiesti siano stati appunto ‘autenticati’ dal direttore di banca della propria filiale in cui si è correntisti in Italia. Ovviamente le differenti banche possono anche richiedere dei documenti diversi o qualche formalità in più per questioni interne, per cui bisogna sempre informarsi presso più di una banca.

Aprire un conto corrente online a Malta

Per l’apertura dei conti correnti online, grazie all’evoluzione della firma digitale, laddove prevista, l’iter diventa ancora più semplice ed allo stesso tempo sicuro per la banca, in quanto c’è l’autenticazione fatta in modo praticamente automatico. Tuttavia si tratta di uno strumento usato ancora poco.

In moltissimi casi, se si vuole usufruire di un conto corrente online puro e semplice, bisognerà prima aprire un conto corrente “normale” ovviamente dotato di home banking per semplificarne la gestione, e poi successivamente chiedere la trasformazione a conto corrente online dove previsto, oppure aprire un conto online parallelo, riconosciuto tramite il conto “tradizionale” e quindi sopprimere quest’ultimo a vantaggio del primo.