Conto corrente Credem – Quanto costa?

Nella sezione dedicata al conto corrente Credem troviamo un’offerta basata su tre tipi di conti, per la clientela privata (con l’aggiunta delle versioni Base previste dalla normativa). Risulta invece più ricca e articolata quella dedicata a imprese e liberi professionisti, comprendendo 5 tipologie di conto.

Storia e sviluppo del gruppo bancario

Credem (Credito Emiliano) è una banca nata nel 1910 da un’iniziativa di alcuni imprenditori reggiani, la prima denominazione sociale è stata Banca Agricola Commerciale di Reggio Emilia.

Il motto di credem è a lungo stato “la forma e la sostanza”: Credem punta alla concretezza di prodotti facilmente fruibili, alla semplicità e ad un servizio curato nei dettagli.

Credem è una banca nota per l’attenzione posta alla multicanalità: la rete di distribuzione è composta, oltre che dalle filiali (nel 2018 circa 600), da una rete di promotori (circa 800) e da servizi di gestione a distanza di assoluta efficienza. I servizi di phone banking e internet banking mirano alla massima evoluzione tecnologica, il tutto coadiuvato da una particolare attenzione alla sicurezza informatica.

Uno dei conti più interessanti di Credem è Conto Nonsolotre. Vediamone insieme i principali vantaggi e caratteristiche.

La sua presenza è attualmente in 19 Regioni italiane e vanta circa 6000 dipendenti. Il gruppo Credem oggi comprende: Credito Emiliano Holding, Credito Emiliano, Banca Euromobiliare, Creacasa, Credem CB, Credem International (LUX), Credem Private Equity, Credemassicurazioni, Credemfactor, Credemleasing, Credemtel, Credemvita, Euromobiliare Asset Management, SGR, Euromobiliare Advisory SIM, Euromobiliare Fiduciaria, Euromobiliare International Fund Sicav, M.G.T.

L’offerta dei conti correnti per privati 2018

Esempi conti per privati Credem

Conto Facile
Conto Credemconte

La scelta per i privati sul conto corrente Credem ad oggi può ricadere su: Conto Facile, Conto Facile 30, e Conto Credemconte. Vediamone le caratteristiche peculiari:

Conto Facile e Facile 30


Innanzitutto specifichiamo che come requisiti necessari per aprire il Conto facile c’è il non essere già titolare di un prodotto di Credem (oppure aver chiuso il vecchio rapporto da almeno 18 mesi). In promozione è previsto il canone gratis per i primi 6 mesi, poi si paga il costo effettivo del canone. Questo è di 1 euro al mese se si hanno 4 prodotti attivi (addebito utenze, internet banking, carta di debito, carta di credito, accredito stipendio o pensione, mutuo, titoli nel conto deposito, ecc) in caso contrario il costo del canone mensile è di 6 euro.

Internet e phone banking non hanno costi, così come le comunicazioni online, e il canone della carta di debito internazionale Credemcard. Invece se si richiede la carta di credito il canone (sia per la Visa che per la Mastercard) è gratuito solo il primo anno, mentre dal secondo anno si applica un canone di 39 euro che viene azzerato se nei 12 mesi la carta è usata per una spesa di almeno 6 mila euro. I bonifici hanno un costo che va da 58 centesimi (se fatti via web) fino 3,56 euro nel caso di addebito in conto corrente da sportello. Per i prelievi il costo è:

  • gratis su Atm del gruppo Credem;
  • 1,91 euro su altre banche in Italia e all’estero

N.B. i primi 24 prelievi in un anno (che prevedono applicazione della commissione) sono comunque gratis.

La versione Conto Facile 30, che può essere aperto dai giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e i 28 anni, prevede sempre i primi 6 mesi gratis, dopo i quali si passa alla commissione mensile di 1 euro anche se non si hanno 4 prodotti attivi. Lo sconto (5 euro dal conto ‘standard’) dura fino al compimento dei 30 anni. Le altre caratteristiche sono in linea con la versione del Conto facile.

(Fonte: foglio informativo Conto Facile e Conto Facile 30 aggiornato al 27 ottobre 2018)

Conto Credemconte

Questo conto corrente di Credem può essere aperto sia da chi è già correntista che dai nuovi clienti. Il costo mensile è di 6 euro e comprende buona parte di prodotti e servizi. Tuttavia i primi tre mesi il canone stesso viene rimborsato, e solo dal quarto mese si passa all’applicazione del canone pieno. Anche in questo caso l’importo suddetto può essere scontato (con rimborso di 3 euro mensili) se sono complessivamente sottoscritti almeno 4 prodotti (accredito stipendio, pagamento utenze, carta di debito o di credito, titoli nel deposito titoli, mutui, ecc).

Gli altri costi che si possono sostenere sono in pratica gli stessi previsti per il conto Facile. Per semplicità li riassumiamo nella seguente tabella:

(Fonte foglio informativo Credemconte aggiornato al 27 ottobre 2018)

L’offerta dei conti correnti per Imprese e autonomi

Come detto per coloro che necessitano di conti correnti dedicati all’attività sono proposte 5 tipologie di Conto Business. Al 2 novembre 2018 queste sono:

  • Conto Business Web;
  • Conto Business 120;
  • Conto Business 240;
  • Conto Business 240 Top;
  • Conto Business illimitato.

Conto Business Web

Le condizioni del conto prevedono fino a 6 mesi gratuiti (2 mesi ‘base’ più altri 4 se c’è un affidamento in conto). I mesi in cui non è gratis il canone è di 6,6€, che comprende operazioni online illimitate e 36 da filiale. Oltre il costo è di 3,55€ ad operazione. La carta di credito abbinabile al conto è la Ego Business che è gratuita il primo anno. Dal secondo invece:

  • con 6000 euro di spesa all’anno è a canone zero;
  • da 3 a 6 mila euro di spesa costa 31,50 € all’anno;
  • meno di 3000 euro di spesa il costo del canone è di 63,00 € all’anno.

Conto Business 120 e 240

Questo conto è dedicato a chi fa un numero contenuto di operazioni, senza doversi preoccupare dell’uso online oppure da filiale. La promozione sui mesi gratuiti rimane la stessa, potendo arrivare fino a 6 mesi, ma nel Conto Business 120 il canone è di 10,10 euro al mese e comprende 120 operazioni totali. Le operazioni in più costano 1,89€. I costi della carta Ego Business sono le stesse della versione Web. Nella versione del Conto Business 240 si alza il canone che è pari a 15,70€ e a operazione in più c’è sempre il costo di 1,89€. Le altre condizioni sono le stesse.

Conto Business Top e Illimitato

La versione Business 240 Top prevede 240 operazioni l’anno ed il servizio di internet banking Business On compresi nel canone di 24 euro mensili. Tuttavia con un affidamento di 30 mila euro questo è gratuito per i primi 12 mesi. Le operazioni in più costano 1,84€. E’ sempre abbinabile, con le stesse condizioni precedenti, la carta Business Ego.

Infine per il conto Business illimitato il canone arriva a 29,20 euro mensili (fino a 6 mesi gratuiti) ma le operazioni comprese sono illimitate senza limiti tra web o da filiale. Sottoscrivibile ancora una volta la carta Ego Business.

(Per tutti i conti business: Fonte sito ufficiale Credem – Data: 2 novembre 2018)

Apertura e informazioni

Sia per la richiesta di informazioni che per l’apertura del conto corrente Credem (privati e business) è necessario andare in filiale. Si possono fissare appuntamenti o ricevere informazioni tramite la chat sul sito oppure chiamando il numero verde 800.273336. Per fissare un appuntamento o venire ricontattati si può anche usare il form presente sul sito ufficiale:

Ultimo aggiornamento: 5 novembre, 2018