N26 e Hype – Scopriamo meglio le due alternative

Oggi soprattutto le banche sono concentrate nello sviluppare prodotti che possano essere utilizzati in mobilità, garantendo livelli di sicurezza più che soddisfacenti, e una serie di servizi accessori o metodi di pagamento di ultima generazione. Un esempio lo incontriamo con N26 e Hype. Vediamo che cosa hanno da offrire.

N26: da Standard alla Metal


In Germania nel 2013 è stata fondata questa nuova realtà bancaria che ha puntato il proprio core business proprio sulla mobilità. Nel corso del tempo i servizi si sono arricchiti con nuove versioni di “conto” e di “carte” e con l’accessibilità anche via web, così da garantire una maggiore comodità nell’uso dei servizi e dei prodotti collegati a N26. Chi si affida a N26 può scegliere tra tre versioni che hanno caratteristiche e costi diversi, anche per quanto riguarda le carte prepagate Mastercard collegate. La scelta può essere fatta su:

  • N26 Standard;
  • N26 Black;
  • N26 Metal.

E’ possibile passare da un conto all’altro tramite upgrade dal o dai conti precedenti, oppure si può aprire direttamente il tipo di carta e di conto che si vuole, in entrambi i casi online da app o pc.

(Fonte sito ufficiale N26 – Data: 26 marzo 2019)

Condizioni e caratteristiche

Come vedremo tra poco per quanto riguarda la carta collegata a ciascun tipo di conto, ci sono differenze sia nell’aspetto che nei costi associati. Detto questo per tutte e tre le alternative si ha un plafond almeno teoricamente illimitato. Ci sono invece differenze legate alla durata del contratto, visto che solo la versione standard può essere richiesta e usata per il periodo che si vuole potendo chiudere il conto collegato e restituire la carta, in assoluta libertà. Invece per la Black e la Metal c’è una durata minima contrattuale di 12 mesi. Per quanto riguarda infine i costi abbiamo:

  • N26 Standard: non ha alcun canone e garantisce prelievi gratuiti in zona Sepa su Atm, così come gli acquisti senza cambio di valuta;
  • N26 Black: offre tutti i prelievi (anche extra Ue) gratuiti, e zero commissioni di cambio con in più la copertura assicurativa Allianz (Foglio informativo), il tutto con un canone fisso mensile di 9,90 euro;
  • N26 Metal offre l’esclusiva carta in alluminio (a scelta tra tre colorazioni che sono grigio, rosa e nero), le stesse condizioni della Black (zero costi di prelievo, zero commissioni di cambio valuta e il pacchetto assicurativo Allianz – (Foglio informativo) con l’aggiunta delle offerte esclusive di partner selezionati ed un servizio clienti dedicato. Il tutto a un costo di 16,90 euro al mese.

(Fonte sito ufficiale N26 – Data: 26 marzo 2019)

Servizi accessori

N26 fornisce alcuni servizi accessori come la suddetta assicurazione offerta da Allianz per viaggi, prodotti acquistati con N26, contanti prelevati con la card oltre che in caso di furto del telefono cellulare (Foglio informativo Allianz per carta N26 Metal / Foglio informativo Allianz per carta Black). A questa si aggiunge N26 Spaces: si tratta di “spazi” paralleli al conto dove è possibile destinare delle somme per sottrarle alla disponibilità del conto e della spesa. Il numero degli spaces dipende dal tipo di conto: si hanno due spazi in tutto in un conto Standard e fino a 10 per il Black e il Metal.

N.B. Sia Google Pay che Apple Pay sono compatibili con tutte e tre le versioni. La procedura di collegamento può avvenire sia tramite app N26 che seguendo la procedura generale indicata dai suddetti wallet.

(Fonte sito ufficiale N26 – Data: 26 marzo 2019)

Registrazione

L’apertura del conto avviene tramite due fasi:

  • registrazione e creazione del proprio account: si devono inserire i dati richiesti seguendo la procedura guidata (da app o da pc).Tra le scelte da fare c’è quella del tipo di conto (e nel caso della N26 Metal anche del colore della carta in alluminio);
  • riconoscimento: possibile tramite foto o video con un documento di identità personale.

Assistenza

Se si ha bisogno di aiuto, bisogna entrare nell’area personale e cliccare su Aiuto, quindi far partire la chat che sarà attiva dalle ore 8 alle 21 dal lunedì al venerdì e dalle ore 8 alle 20 il sabato.

Hype Start e Plus


Hype Start e Hype Plus sono due carte con Iban associate a un conto che permette di fare bonifici, ricevere accrediti di stipendio, pensione, pagare imposte, ecc. I prodotti “Hype” sono offerti da Banca Sella, e per questo la loro apertura può essere fatta tramite una filiale della banca biellese (ma con un costo di attivazione di 10 euro) oppure online (senza costo di attivazione). Le differenze tra la versione Start e la versione Plus riguardano sia i costi che i massimali, oltre che alcuni servizi collegati come il Credit Boost (possibilità di richiedere un prestito fino a 2 mila euro tramite la sola Hype Plus). Facciamo quindi un confronto tra le due versioni di Hype, ricordando che entrambe sono carte prepagata Mastercard quindi accettate in tutto il mondo:

  • Hype Start: questa versione è a canone zero. La carta può essere usata per fare prelievi su ATM e pagamenti, entro i massimali di cui è stata dotata;
  • la versione Hype Plus ha un costo fisso di 1 euro al mese, quindi 12 euro all’anno, e raggiunge massimali più elevati della versione start oltre ad offrire servizi più completi (come appunto la richiesta del Credit Boost).

Vediamo tutte le condizioni nelle seguenti tabelle riassuntive:

(Fonte sito ufficiale Hype – Data: 26 marzo 2019)

Riassunto massimali plafond e ricarica

Hype Start:

  • Plafond carta: 2.500€
  • Ricarica da carta max: 250€
  • Ricarica bonifico max: 1.000€
  • Ricarica massima in un giorno: 1.000€
  • Ricarica massima in un mese: 2.500€
  • Ricarica massima in un anno: 2.500€

Hype Plus:

  • Plafond carta: 20.000€
  • Ricarica da carta max: 250€
  • Ricarica bonifico max: 4.999€
  • Ricarica massima in un giorno: 10.000€
  • Ricarica massima in un mese: 20.000€
  • Ricarica massima in un anno: 50.000€

(Fonte sito ufficiale Hype – Data: 26 marzo 2019)

Riassunto massimali di prelievo

Hype Start:

  • Prelievo singolo: 250,00€
  • Prelievo al giorno: 250,00€
  • Prelievo massimo al mese: 1000,00€

Hype Plus

  • Prelievo singolo: 500,00€
  • Prelievo al giorno: 1000,00€
  • Prelievo massimo al mese: 1000,00€

(Fonte sito ufficiale Hype – Data: 26 marzo 2019)

N.B. Le ricariche da altro Hyper oppure con bonifico, o da ATM QuiMultiBanca (o contanti presso sportello Banca Sella) non prevedono commissioni. A pagamento solo le ricariche da altra carta di pagamento pari a 0,90 euro cadauna (gratis in promo fino a fine marzo 2019). I prelievi sono gratuiti così come i bonifici. Invece il costo dei bollettini varia: 2,25 euro per la Hype Start e 1,99 euro per la versione Plus.

Hype in entrambe le versioni è compatibile per i pagamenti con Google Play e Apple Play, con possibilità di collegamento ai servizi direttamente dall’app Hype oppure seguendo la procedura generale.

Registrazione

Bisogna procedere a una registrazione da Pc oppure da app dopo aver scaricato quest’ultima sul proprio smartphone. Poi si devono seguire le indicazioni, fino ad arrivare alla fase di riconoscimento. Con Hype è previsto un upgrade da chi ha una versione Hype Start per passare a quella Plus anche se nella pratica si dovrà comunque fare una nuova procedura di registrazione (veloce e guidata) con l’inserimento di un documento differente da quello impiegato nella precedente sottoscrizione. Inoltre durante la fase di inserimento dei dati si dovrà specificare, per la sola Plus, anche la propria occupazione.

Assistenza

Ci si può rivolgere a una delle filiali di Banca Sella oppure usare la chat automatica Hype Bot presente sul sito, a seconda del tipo di assistenza che si desidera ricevere.