BPER: costi e opinioni sul conto online

Bper nella sua ampia offerta presenta anche soluzioni di conto corrente online. All’interno dell’articolo analizzeremo le alternative proposte che differiscono notevolmente sia per quanto riguarda il funzionamento che i costi.

I servizi digitali sono sempre più diffusi (sia in forme ‘pure’ che ‘miste’), con numerose alternative tra cui scegliere anche nel caso di uno stesso istituto di credito o prodotto. Ne è un esempio Bper conto online per il quale ci troviamo davanti a due possibili alternative: il conto Smart oppure quello ‘componibile a pacchetto’. In entrambi i casi ci troviamo di fronte ad un conto dotato di numerosi servizi digitali con delle differenze che riguardano soprattutto la gestione dei costi da sostenere e il loro calcolo. Approfondiamo insieme il discorso.

Il conto corrente on line puro e semplice

Si chiama Smarty conto online, il conto corrente online al 100%, proposto dalla Bper in passato nota come Banca Popolare dell’Emilia Romagna (oggi diventato gruppo Bper dopo aver inglobato anche altri istituti di credito).

Questo conto è stato creato pensando a un profilo di clientela ben specifico è si basa su struttura a canone. I requisiti richiesti sono:

  • essere un nuovo cliente del gruppo Bper (oppure un vecchio cliente che però ha estinto ogni rapporto da almeno 3 mesi);
  • essere maggiorenne;
  • operare soprattutto tramite i canali digitali (non solo internet banking ma anche mobile banking);
  • avere la necessità di un conto che sia al massimo da co-intestare a due persone fisiche (è un conto per privati e non adattabile al business o professioni).

Per quanto riguarda il canone, che come vedremo poi è fisso a 6 euro ed è applicato trimestralmente, c’è un sistema di promozioni che possono azzerarlo. Le condizioni per il suo azzeramento sono:

  • essere un under 28 anni (al raggiungimento dei 28 anni compiuti questa promozione cessa e bisogna vedere se si rientra in quella per gli over 28 anni);
  • avere un accredito dello stipendio o pensione di almeno 1000 euro (oppure un bonifico in entrata ricorrente di una somma almeno pari) ed al contempo una giacenza media trimestrale sul conto che non deve mai scendere sotto i 1500 euro.

N.B. Quando il conto cointestato, per ottenere lo sconto under 28 anni è necessario che entrambi gli intestatari abbiano meno di 28 anni. Nel caso dell’altra ‘promozione’ per ottenere l’azzeramento le due condizioni devono essere presenti allo stesso momento, in caso contrario si ottiene uno sconto del 50%.

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 23 marzo 2019)

Costi e commissioni

Il canone dell’offerta senza sconti né promozioni è di 6 euro a trimestre. Nel canone sono comprese:

  • spese di apertura;
  • calcolo e liquidazione delle spese trimestrali;
  • operazioni online illimitate;
  • canone carta di debito contactless (max nr. 2 carte): BPERCARD Smarty V pay Europe contactless;
  • profilo dispositivo dispo + (per operare sul conto);
  • comunicazioni ed estratto conto on line;
  • bonifici disposti online (sia su conto Bper che di altra banca);
  • domiciliazione utenze;
  • prelievi ATM solo su sportelli automatici del gruppo Bper.

Non sono invece comprese nel canone:

  • estratto conto cartaceo: 80 centesimi;
  • registrazione operazioni fatte da sportello: 2,20 euro cadauna;
  • carta prepagata (opzionale): 5 euro una tantum per emissione (il canone annuale è pari a zero);
  • carta di credito: costo sia nel primo che per gli anni successivi pari a 36,99 euro;
  • tutti i bonifici non disposti online (hanno un costo che va da un minimo di 3,25 euro a un massimo di 4,25 euro);
  • prelievi in Italia su banche extra gruppo Bper: 1 euro (tuttavia i primi tre prelievi al mese sono gratuiti);
  • prelievi in zona euro su banche extra gruppo Bper: 2 euro;
  • prelievo di contante da sportello in filiale fino a 500 euro: 2 euro (sopra i 500 euro la commissione non viene applicata).

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 23 marzo 2019)

Come si apre il conto Smarty?

Per procedere all’apertura di Bper conto online si deve andare alla pagina del sito ufficiale della banca emiliana dedicata al conto Smarty e qui cliccare sul pulsante Apri subito il conto online (approfondimento: Guida apertura conti online). Il primo passo è quello di confermare che non si è un robot, dopo di che si inizia la fase di compilazione degli spazi con la quale si avvia la procedura di richiesta vera e propria

Durante la procedura guidata si dovranno tenere a portata di mano:

  • codice fiscale (obbligatorio);
  • documento di identità non scaduto (obbligatorio);
  • Iban di un conto di cui si è intestatari. Questo è in realtà facoltativo ma inserendo l’iban si abbreviano e semplificano le fasi di riconoscimento.

Una volta terminata la fase di compilazione si dovranno seguire le indicazioni per l’invio della documentazione, e si dovrà procedere al versamento di almeno 50 euro sul conto stesso. Al di là delle opinioni differenti sulla facilità o meno della procedura, si tratta di una modalità standard adattabile anche a chi non ha una grande esperienza con le aperture di prodotti online.

I conti personalizzabili

Veniamo ora alla proposta ‘a pacchetto’ evidenziando subito come non sempre sia facile capire se il conto di cui si ha bisogno è un conto interamente digitale oppure con un uso misto. Le maggiori difficoltà arrivano soprattutto dalla valutazione dei costi che si potrebbero sostenere e di quelli che certamente si dovranno pagare.

Proprio per fornire un supporto in una prima fase di scelta, Bper offre il tool Dotti che attraverso delle domande, e in funzione delle risposte, propone la soluzione più adatta, evitando così che il tipo di conto scelto risulti di una taglia “troppo larga” rispetto alle effettive necessità. La prima domanda di Dotti indirizza verso quelle successive che a loro volta differiranno in funzione di età ed abitudini (ad esempio se si viaggia molto).

Costi e condizioni dei pacchetti

Alla base della scelta delle varie soluzioni ci deve essere quella del pacchetto base (comune a tutti i moduli) che ha un costo mensile di 2 euro. A questo poi si potranno aggiungere altri costi, a seconda del modulo scelto tra:

  • modulo carta di debito: BPERCARD V-Pay con costo in più di 1,40 euro;
  • modulo carta di credito Bper classic (sia mastercard che Visa) 3 euro;
  • modulo carta di credito versione Gold al costo di 6 euro;
  • modulo bonifici da sportello verso zona Sepa al costo fisso di 2 euro ognuno: costo canone aggiuntivo di 2 euro;
  • modulo bonifici da sportello verso zona Sepa al costo fisso di 1 euro ognuno: costo canone aggiuntivo di 3 euro;
  • modulo bonifici da sportello verso zona Sepa senza commissioni: costo canone aggiuntivo di 5 euro;
  • modulo bonifici online gratis: canone 1 euro;
  • modulo bonifici online al costo fisso di 50 centesimi l’uno: canone di 25 centesimi;
  • modulo domiciliazioni utenze incluse: 50 centesimi al mese;
  • modulo prelievi da sportello: tutti quelli di importo inferiore a 500 euro a operazione (senza limiti di numero): canone 1 euro.

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 23 marzo 2019)

Poi c’è il Modulo prelievi da Atm, che è molto articolato soprattutto in funzione del numero di prelievi presso banche extra gruppo Bper, in Italia o all’estero, che si ritiene di dover fare:

  • nr 8 prelievi al mese: 4€
  • nr 4 prelievi al mese: 2,5€
  • nr 2 prelievi al mese: 1,5€
  • nr illimitato prelievi: 5€

N.B per i prelievi extra gruppo, senza modulo, il costo per ogni prelievo è di 2,36 euro (quelli da ATM Bper sono invece sempre gratis). L’offerta componibile va aperta tramite filiale. Per chidere informazioni si può usare la chat sul sito, oppure chiamare il numero verde 800227788 od ancora inviare un messaggio whatsapp al nr. +39 366 77 73 911. Si può anche inviare una mail servizio.clienti@gruppobper.it.

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 23 marzo 2019)