Postepay standard o Evoluta: quale carta preferire?

La Postepay Standard è disponibile in varie versioni, a seconda del target di clientela a cui è destinata (tra versione per privati e la versione Postepay Impresa), ed è inoltre offerta in due modalità, che sono la Postepay classica e quella evoluta. In più esiste anche una versione Junior. Tutte queste tipologie o “specializzazioni” possono rendere un pò più complicato leggere le caratteristiche riportate nel foglio informativo, con un effetto ovviamente anche sul lato dei costi.

Postepay standard o evolution? Differenze ed opinioni a confronto

Il costo di rilascio della Postepay Standard Visa Electron è per la clientela privata di 10 euro, mentre il canone annuale della carta è gratuito. Il plafond è di 3 mila euro ed i costi di ricarica variano in base alla modalità scelta come ad esempio:

  • 1€ da uffici postali abilitati
  • 1€ da ATM Postamat utilizzando le carta abilitate al servizio su circuito Postamat
  • 1€ tramite portalettere munito di apposito POS
  • 1€ dal sito ufficiale di Poste italiane
  • 2€ da ATM Postamat con carta su circuito PagoBancomat abilitate al servizio
  • 3€ da ATM Postamat con carte su circuito Visa, MasterCard, VPay e Maestro
  • 2€ presso i punti vendita abilitati
  • 2€ tramite caricamento da conto corrente di banche del gruppo BPM

Data rilevazione: 13/03/2018 – Fonte: sito Poste Italiane

Per quanto riguarda le commissioni sui prelievi:

  • 1€ presso gli ATM Postamat
  • 1,75€ 1,75 da ATM Visa/ Visa Electron in Italia e paesi Euro
  • 5€ utilizzando gli ATM Visa/Visa Electron in zone non Euro

Data rilevazione: 13/03/2018 – Fonte: sito Poste Italiane

Per quanto riguarda la Postepay Evolution MasterCard il costo di emissione è pari a 5 euro ed è previsto un canone annuale di 10 euro. Il plafond massimo ricaricabile sulla carta è pari a 30 mila euro, mentre i massimali di prelievo vanno da 600 euro giornalieri a 2500€ mensili da ATM bancario o Postamat.

Alcuni dei costi di ricarica sono:

  • 1€ presso gli Uffici Postali
  • 1€ da ATM Postamat utilizzando carte di pagamento su circuito Postamat
  • 1€ tramite Portalettere dotato di POS
  • 1€ dal sito internet di Poste italiane
  • 2€ presso i punti vendita abilitati
  • 2€ per le ricariche effettuate da conti di banche del Gruppo BPM
  • 2€ da ATM Postamat con carte PagoBancomat
  • 3€ da ATM Postamat con carte Visa, Visa Electron, VPay, MasterCard e Maestro

Data rilevazione: 13/03/2018 – Fonte: sito Poste Italiane

Per quanto riguarda i prelievi:

  • 0€ presso gli ATM Postamat
  • 1€ rivolgendosi agli Uffici Postali
  • 2€ da ATM in Italia e paesi aderenti alla zona Euro
  • 5€ da ATM in zona No Euro

Data rilevazione: 13/03/2018 – Fonte: sito Poste Italiane

Mentre la Postepay classica è una semplice carta prepagata ricaricabile, la Postepay Evolution è una carta dotata di IBAN bancario e pertanto è abilitata a ricevere ed inviare bonifici, all’accredito dello stipendio o pensione ed offre la possibilità di attivare il servizio di domiciliazione delle utenze.

Costi e condizioni

BancaPoste Italiane
Nome CartaPostePay Standard
Quota rilascio carta10,00 €
Circuito di pagamentoVisa Electron

Data rilevazione: 13/03/2018 – Fonte: sito Poste Italiane

Conclusioni

Nella versione Evolution, la Postepay offre tra i vantaggi la possibilità di utilizzarla per fare prelievi gratis da Atm Postamat, il che la rende adatta a coloro che fanno un ampio uso di questa modalità di impiego. Altrimenti si presenta come una classica carta prepagata con iban che può essere utilizzata come un’alternativa al conto corrente bancario ad esempio per l’accredito dello stipendio o pensione. Per quanto riguarda invece la Postepay Standard è una prepagata che serve principalmente come alternativa al denaro contante per effettuare acquisti online o nei negozi.

Ultimo aggiornamento: 11 ottobre, 2019