Opinioni Libretto One e Libretto Pensione di banca Unicredit a zero spese : condizioni economiche, vantaggi e svantaggi

Banca Unicredit ha lanciato due libretti bancari con caratteristiche intermedie fra quelli postali ed i normali conti correnti. Quali sono i principali pro e contro delle due tipologie di prodotto?

Banca Unicredit ha completato la propria offerta legata ai prodotti finalizzati alla gestione dei pagamenti e prelievi con i Libretti dotati di Iban, che consentono anche la possibilità di agganciarci un deposito titoli (vedi Trading online Unicredit).


Si tratta di forme intermedie tra i classici libretti di risparmio, in quanto viene riconosciuto un tasso di interesse che è in linea con quello offerto dai libretti postali al di sopra di determinate soglie di giacenza, ma allo stesso tempo vengono offerti i principali servizi bancari (accrediti e addebiti, bonifici, prelievi, ecc). Ci sono due tipologie di libretti dotate di queste caratteristiche: il Libretto pensione e il Libretto one.

Caratteristiche e costi Libretto Pensione di unicredit

Al di là della denominazione del libretto, è possibile accreditare sia lo stipendio che la pensione. Non sono previsti costi di gestione annua, ma il tasso di interesse creditore si ferma a un esiguo 0,01%. Ci sono costi per le comunicazioni periodiche pari a 0,65 euro cad, nessun costo per la carta di prelevamento degli importi, mentre le varie operazioni di pagamento hanno costi che partono da 1 euro (addebito rid), a un minimo di 4 euro su circuito Unicredit (altrimenti si sale a 5,25 euro per le altre banche) per i bonifici in Italia.

Si tratta di una soluzione che risulta eccessivamente costosa come funzionalità di conto corrente, senza che riesca ad offrire i vantaggi tipici dei libretti di risparmio, tranne nel caso in cui serva semplicemente un prodotto per accreditare stipendio o pensione e per effettuare prelievi dato che non ci sono costi né di gestione e né per questi tipi di operazione in modo illimitato.

Caratteristiche e costi del Libretto One

Anche con il Libretto One è possibile richiedere una carta di prelievo gratuita, ma si deve comunque sostenere per la tenuta del libretto un costo di gestione mensile pari a 1 euro. Nei costi di gestione sono comprese 60 operazioni annue, dopo di che per ognuna di quelle eccedenti si deve sostenere il costo di 1 euro.

Anche l’accredito delle rid ha costo di 1 euro ognuna, mentre per i bonifici si parte da 4 euro (sui conti Unicredit) fino a 5,25 euro per quelli in Italia. I bonifici in entrata non hanno costi, ma bisogna considerare che vale solo per quelli che rientrano all’interno delle 60 operazioni annue, così come le operazioni di accredito dello stipendio. Il tasso creditore per i depositi varia da un minimo di 0,01% per le giacenze inferiori a 5 mila euro, a 0,50% per importi eccedenti i 5 mila euro.

Per ottenere maggiori informazioni sulle varie tipologie di libretti di risparmio Unicredit è possibile contattare il servizio clienti al numero verde gratuito 800 57 57 57.