Fineco Pay: come funziona e cosa serve per usarlo

Fineco Pay è un servizio che Fineco Bank propone ai propri clienti per inviare e ricevere denaro. E’ un servizio gratuito ma va attivato (anche l’attivazione non si paga). Vediamo quindi quali sono i requisiti necessari per poter utilizzare questo servizio e cosa offre nel particolare (non parliamo comunque di un vero ‘mobile banking‘).

Indice articolo

Requisiti

Come già detto, bisogna essere un cliente Fineco, possedere un device Iphone, Android oppure Huawei e scaricare l’app Fineco. Per il resto non è necessario conoscere l’Iban dei destinatari, ma è sufficiente il numero di rete mobile. Infatti il servizio si collega via app alla rubrica dello smartphone: se il destinatario è anche correntista Fineco Bank il trasferimento è immediato, ma è comunque possibile utilizzarlo anche per chi non lo è. In tutti i casi la somma massima che si può trasferire al giorno è fissata a 250 euro.

disegno di omino con smartphone

Come si attiva il servizio

Prima di usare la prima volta Fineco Pay si deve fare l’attivazione del servizio che è comunque molto semplice. Si deve infatti solo fare tap sulle icone presenti nel menu principale dell’app Fineco che riportano la dicitura “Invia denaro” e “Richiedi denaro”. Fatto questo si dovranno accettare le norme e le condizioni del servizio e scegliere il conto corrente Fineco su cui attivare Fineco Pay.

Si può anche attivare il servizio partendo dalle impostazioni dell’app ma qualsiasi sia la strada scelta il risultato è un’attivazione immediata e sempre gratuita.

N.B. Il servizio si può attivare solo su un conto corrente Fineco, anche se si è intestatari di più conti.

Una volta terminata l’attivazione c’è la fase di sincronizzazione con la rubrica, per la quale bisogna dare un ulteriore consenso alla proposta che avviene in automatico da parte dell’app.

Come inviare denaro

Per procedere all’invio di denaro ci sono due possibilità, entrambe messe in evidenza nel sottomenu relativo alla voce Invia denaro. Per la precisione abbiamo le seguenti alternative:

  • FINECO PAY: offre la possibilità di inviare denaro senza conoscere l’IBAN dei contatti in rubrica;
  • BONIFICO: presenta l’elenco dei beneficiari dei quali si conosce l’Iban.

In caso di un nuovo beneficiario (che quindi non risulta nella sincronizzazione della rubrica con Fineco Pay) si potrà comunque procedere con l’invio di denaro facendo tap sull’apposita icona e facendo poi la scelta tra “Bonifico Italia”, “Fineco Pay” oppure “Bonifico Estero”.

Andiamo ancor più nel particolare.

Con utenti attivi Fineco

esempio di rubrica con utenti attivi e non attivi

Nella rubrica ci saranno nominativi che a fianco hanno la F di Fineco. Questi sono i beneficiari attivi, ovvero clienti Fineco. In questo caso per inviare denaro si dovrà semplicemente:

  • fare tap sul nominativo;
  • inserire l’importo da trasferire;
  • inserire la motivazione del trasferimento (facoltativa);
  • dare conferma con il Mobile Code, oppure con il PIN e SMS PIN.

N.B. Il trasferimento è in tempo reale e si riceve la notifica di avvenuto trasferimento con sms e mail.

Con beneficiari che non sono Fineco

Se il trasferimento ha come beneficiario un utente non attivo Fineco, allora dopo aver selezionato il nominativo, aver inserito importo ed eventuale motivazione, si deve inviare un link al destinatario (con sms, email o whatsapp). Il beneficiario deve aprire questo link ed inserire nell’apposita sezione le coordinate IBAN del proprio conto per l’accredito. Tuttavia il link ha una validità di 72 ore, dopodiché scade.

N.B. I tempi di accredito sono quelli previsti per i bonifici Sepa.

Come ricevere denaro

Altri prodotti Fineco

Conto online Fineco
Consizioni trading Fineco
Carta di debito Fineco
Carta di credito Fineco

In questo caso si deve sfruttare l’icona “Richiedi denaro” dove si dovrà inserire l’importo, fornire la motivazione della richiesta e quindi scegliere il destinatario di tale richiesta. Anche in questo caso c’è qualche differenza a seconda che il destinatario della richiesta sia un beneficiario attivo Fineco oppure no. Analizziamo entrambe le possibilità.

esempio di notifiche che si possono usare

Con utenti attivi Fineco

Per prima cosa si deve inserire l’importo richiesto, poi si dovrà confermare la richiesta tramite Mobile Code oppure con PIN e SMS PIN. A questo punto è essenziale proseguire con l’invio della richiesta tramite sms, email o whatsapp accompagnati da un messaggio del tipo “Ciao, ti ho inviato una richiesta di pagamento di 10,00€. Accedi all’app Fineco per confermare.”

Il destinatario vedrà nella home e nella sezione “Ultimi movimenti” la richiesta (con la forma di una riga blu). A questo punto potrà confermare la richiesta o rifiutarla facendo tap rispettivamente su Paga o su Rifiuta.

Con utenti non attivi Fineco

La procedura cambia quasi completamente, perché consiste, dopo aver inserito l’importo, nella richiesta con condivisione di un testo dove saranno riportate anche le proprie coordinate bancarie. Anche in questo caso proponiamo un esempio ‘pratico’: “Ciao, ti vorrei richiedere il pagamento di 10,00€. Utilizza questi dati: IBAN: IT00X0000000000000000000000 intestato a Mario Rossi.

Conclusioni

Fineco Pay, come servizi simili (per esempio Bancomat Pay) permette di trasferire piccole somme di denaro con poche formalità, in modo sicuro e abbastanza rapido. Risulta comunque ridotto l’importo massimo di 250 euro al giorno, che garantisce però la sicurezza delle transazioni. Transazioni sicure anche grazie al criptaggio dei dati ed al costante monitoraggio offerto dall’app stessa. Non è trascurabile inoltre il fatto che non si paga il servizio rendendo questa soluzione ideale per l’invio di piccole somme di denaro al posto del classico bonifico.