Carta di credito CheBanca: vantaggi e svantaggi

Se si è alla ricerca di una Carta di credito che sia dotata del carattere di una Black, ma che abbia allo stesso tempo dei costi molto più contenuti, la proposta di CheBanca costituisce sicuramente un’alternativa da prendere in seria considerazione.

Azzerare il canone è infatti molto semplice, con un monte spese facile da raggiungere e condizioni molto interessanti, anche per chi viaggia spesso all’estero. Il tutto condito dalla garanzia dei servizi di MasterCard per gli acquisti online, e dalla facilità di trovare esercenti convenzionati per il suo utilizzo.


Quali sono i requisiti per richiederla?

Si tratta di una carta di credito a saldo, per cui offre la possibilità, sulla base del plafond accordato dalla banca (che parte da 1000 euro, ma che può essere personalizzato arrivando fino a 20 mila euro, previa delibera positiva di CheBanca), di posticipare i pagamenti al mese successivo delle spese fatte nel mese corrente. Non è previsto alcun tasso di interesse visto che non ha alcuna funzione di tipo revolving. Può essere usata quindi per fare acquisti tramite pos, oppure online, od ancora per prelevare contanti (tramite la funzione di anticipo contanti).

Può essere richiesta da coloro che sono titolari di un conto corrente presso CheBanca (massimo una carta a intestatario, indipendentemente dal numero dei rapporti aperti), ferma restando la possibilità che si riserva la banca di accettare o rifiutare la richiesta stessa. Di partenza, tra i requisiti, riportati dallo stesso sito ufficiale al 19 aprile 2018, abbiamo:

  • un’anzianità di almeno 3 mesi dal momento in cui c’è stata l’apertura del conto corrente.
  • una giacenza minima di almeno 3 mila euro (si conteggiano anche i risparmi messi sul conto deposito CheBanca oppure sul Conto Tascabile) o in alternativa accredito dello stipendio.

In questo modo anche chi non ha uno stipendio accreditato, ma elevata giacenza potrà ugualmente effettuare la richiesta della carta di credito. I tempi per le fasi di valutazione delle richieste variano e dipendono da numerosi fattori, ma sono generalmente abbastanza ridotti.

Nel caso in cui la banca dovesse fare dei controlli per le giacenze anche su altri prodotti allora la tempistica potrebbe allungarsi leggermente, ma si tratta di fattori che vanno considerati singolarmente. Inoltre, per offrire maggiore sicurezza, la carta di credito CheBanca viene inviata non attiva, per cui bisogna attivarla rapidamente via online oppure tramite il servizio clienti.

Fonte: sito ufficiale CheBanca – Data: 18/04/2018

Condizioni e costi

Le voci più convenienti della carta di credito CheBanca sono:

  • commissione dell’1% per coloro che fanno acquisti in valuta diversa dall’euro (approfondimento: Carta prepagata estero );
    canone 0 se si raggiungono 5 mila euro di spese annuali (altrimenti il canone è di 24 euro all’anno);
  • commissione 0 per il rifornimento di carburante e il pagamento dei pedaggi autostradali (FastPay).
  • Per quanto riguarda il prelievo come anticipo di contante è prevista una commissione del 4% dell’importo prelevato anche se la commissione minima non potrà essere inferiore a 2,5 euro.

N.B. Se si prelevano 50 euro anziché pagare 2 euro si pagheranno i 2,5 euro, il che deve far calcolare l’importo che conviene prelevare ad ogni operazione. Si devono tener presenti inoltre i massimali di prelievo che sono pari a max 500 euro.

Le commissioni, l’importo minimo previsto e il massimale prelevabile valgono sia per i prelievi effettuati in Italia che per quelli su Atm all’estero (ovviamente in quest’ultimo caso si dovrà considerare anche l’eventuale commissione di cambio valuta). Non sono infine previsti sconti per quelli effettuati su Atm del gruppo Mediobanca.

Fonte: sito ufficiale CheBanca – Data: 18/04/2018

Come fare la richiesta?

La carta di credito CheBanca è collegata al conto corrente CheBanca e la sua richiesta va fatta tramite filiale oppure online entrando nella propria area personale una volta loggati con il servizio di internet banking. Per procedere alla richiesta bisogna seguire il percorso:

  • Conti correnti
  • Andare su “Richiedi un nuovo prodotto
  • Fare click sull’ultima voce ovvero ‘Richiedi Carta di Credito

Qui si aprirà una finestra dove è possibile modificare alcuni dati preimpostati e si dovranno completare gli spazi indicati come obbligatori. Infine per dare la conferma si dovrà usare la Firma Elettronica Avanzata (FEA) con l’inserimento di codici riportati sull’apposita tessera rilasciata al momento dell’apertura del conto stesso con l’aggiunta della OTP se è stata attivata anche la funzione di Strong Authentication. Si dovranno infine attendere i tempi impiegati dalla banca per fare le proprie valutazioni.

Sicurezza

Come detto all’inizio la sicurezza della card è assicurata dall’appartenenza al circuito Mastercard ed al conseguente possibile accesso al sistema Mastercard SecureCode. Al momento della transazione sui siti aderenti al servizio si verrà reindirizzati alla pagina CheBanca!/MasterCard dedicata, dove basterà digitare il codice numerico usa e getta ricevuto tramite Sms.

E’ inoltre possibile tenere sotto controllo i propri acquisti e prelievi attraverso le notifiche gratuite che avverranno sempre attraverso sms per importi superiori a 50 euro.

Conclusioni e opinioni

La carta di credito Chebanca è una card dotata di personalità, pochi costi facili da tenere sotto controllo, e un ottimo servizio di assistenza, tutti elementi che non possono non portare ad un giudizio positivo. Interessante è infine la possibilità di poter “gestire il plafond” direttamente tramite l’internet banking, fermo restando che per gli aumenti di massimale si dovrà sempre attendere la valutazione della necessaria istruttoria da parte di CheBanca.

Ultimo aggiornamento: 27 novembre, 2018